Corea del Sud, si apre la gara per dodici nuovi elicotteri destinati alla Marina di Seul


di Elvio Rotondo 

L’Agenzia della Difesa Sudcoreana, Defense Administration Program Administration (DAPA), ha dato il via ad un’offerta aperta per il secondo lotto di elicotteri anti-sottomarino (ASW). La gara d’appalto per l’acquisto di nuovi elicotteri ASW per la Marina Sudcoreana è valida dal 2 maggio al 16 agosto.

Si prevede che il colosso aerospaziale e della difesa degli Stati Uniti, Lockheed Martin, e il colosso italiano Leonardo possano competere per il programma del secondo lotto della DAPA che prevede l’acquisizione di 12 elicotteri per circa 950 miliardi di won (802 milioni di dollari).

Nel 2016, la DAPA aveva acquistato otto elicotteri dalla Leonardo per un piano di dispiegamento di 20, schierando l’AW159 Wildcat nel 2017.
Lo scorso anno I’Agenzia avrebbe firmato un contratto di vendita commerciale diretta (DCS) con la Leonardo per 12 nuovi elicotteri multi-missione italiani, poiché nessun altro concorrente aveva partecipato alle gare di giugno e ottobre.
Poco dopo la scadenza del 14 novembre per la seconda gara dell’anno scorso, tuttavia, il governo degli Stati Uniti aveva inviato una lettera di prezzo e disponibilità per gli elicotteri MH-60R Seahawk della Lockheed Martin, dando a Seoul l’opzione di un accordo sulle vendite militari all’estero (FMS) con Washington .
Secondo quanto riportato dal Korea Times, la DAPA ha ora una possibilità di scegliere tra l’accordo DCS e l’accordo FMS, basato su proposte rinnovate rispettivamente di Leonardo e Lockheed Martin.
“Le proposte delle società devono prima essere valutate per selezionare le entità idonee, quindi DAPA condurrà un test e una valutazione e le negoziazioni sui sistemi selezionati”, ha fatto sapere l’agenzia di approvvigionamento nel suo ultimo annuncio sull’offerta.

Secondo quanto riportato dal sito della Leonardo, l’AW159 può svolgere diversi compiti navali tra cui lotta antisom e antinave, sorveglianza marittima, ricerca e soccorso e individuazione dei bersagli oltre l’orizzonte.
L’AW159 è dotato di un rotore semi-rigido che gli conferisce la stessa elevata agilità e le doti operative in ambiente navale dell’elicottero Lynx, prodotto di grande successo sul mercato mondiale. Presenta inoltre le stesse pale in materiali compositi basate sulla tecnologia che ha permesso al Lynx di stabilire il record del mondo di velocità per un elicottero. L’AW159 è alimentato da due motori LHTEC CTS800-4N, ognuno in grado di erogare una potenza di 1361 cavalli conferendogli in tal modo prestazioni straordinarie, anche in presenza di elevate temperature e ad alta quota. L’AW159 è dotato del cockpit più moderno rispetto a qualsiasi altro elicottero navale, con quattro ampi display, avionica integrata e sistema di missione in grado di consentire grande capacità operativa ed efficacia di missione.

(foto leonardocompany.com)

L’elicottero ha una velocità massima di 259 chilometri ed è armato con un radar di sorveglianza attivo a scansione elettronica (AESA) a 360 gradi, un sonar anti-sottomarino, missili anti-nave e siluri. È lungo 15,22 metri e alto 4,04 metri.
Il portavoce della DAPA ha riferito che il AW159 è un elicottero per operazioni marittime leader del settore con un’agilità superiore che ha già dimostrato le sue capacità contrastando la minaccia dei sottomarini nella regione”.
L’azienda italiana ha dichiarato che l’AW159 offre opzioni interessanti per la marina sudcoreana per il prezzo di acquisto e il prezzo di manutenzione, citando anche le economie di scala derivanti dal programma del primo lotto, in quanto le capacità di manutenzione e il personale sono già stati addestrati.

Il concorrente Lockheed Martin’s Seahawk è un elicottero multi-missione in grado di caricare siluri leggeri antisommergibili e missili antinave ed ha una velocità massima di 267 chilometri. È lungo 19,76 metri e alto 5,1 metri.


Il Korea Times riporta che il Seahawk – che costa circa 178 miliardi di won è più costoso del Wildcat.
La Marina e l’Esercito della Gran Bretagna impiegano complessivamente 62 AW159 Wildcat per compiti navali e terrestri tra cui lotta antisom e antinave, sorveglianza marittima e ricognizione. La Marina delle Filippine ha ordinato due esemplari, in consegna per quest’anno. La Marina Militare Malese attualmente impiega i precedenti elicotteri Leonardo Super Lynx 200 per lotta antisom e antinave.

(laddove non specificato le foto si intendono di libera disponibilità relativamente ai diritti d’autore)

(Tutti i diritti riservati)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *