Pronta a rientrare in servizio dopo 15 anni la fregata venezuelana “General Salom”


La fragata F-25 dell’Armada Bolivariana nel 1987

L’Armada Bolivariana è ormai in procinto di rimmettere in servizio la fregata General Salom (F-25) della classe Mariscal Sucre, derivata dalla classe Lupo italiana, impegnata ormai da quasi quindici anni in lavori di manutenzione presso il porto di Cabello, nello stato di Carabodo. La fregata, assiema a due unità della medesima classe, la General Urdaneta (F-23) e l’Almirante Garcìa (F-26), avevano iniziato i lavori di manutenzione ormai nel lontano 2004.

La fregata General Salom era parte di un gruppo di sei unità commissionate dalla marina venezuelana agli allora Cantieri Navali Riuniti (ora Fincantieri) tutte consegnate tra il 1980 ed il 1982. L’F-25 fu costruita nei cantieri di Ancona e ricevette la bandiera di combattimento il 3 aprile 1982. L’armamento a bordo spazia dall’artiglieria con il “classico” 127/54 mm dell’allora Oto Melara e due sistemi CIWS Dardo con mitragliere binate Breda-Bofors 40/70 mm per ingaggiare i missili antinave in arrivo, fino alla componente missilistica assicurata da otto Otomat Mk. 2 anti-nave ed otto missili superficie -aria Aspide lanciati dal sistema Albatros privo di magazzino di ricarica. Ad assolvere il compito antisommergibile sono presenti due lanciasiluri tripli per siluri leggeri. I sistemi elettronici delle tre fregate in manutenzione e la General Soublette differiscono dalla Mariscal Sucre (F-21) e Almirante Briòn (F-22) che hanno subito importanti lavori di aggiornamento presso i cantieri statunitensi Ingalls.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *