L’Aeronautica Militare ordina un nuovo lotto di M-345 HET


Il Ministero della Difesa italiano, il 12 giugno, ha sottoscritto con Leonardo un contratto per la fornitura di 13 velivoli da addestramento M-345 HET (High Efficiency Trainer), per un valore complessivo di 300 milioni euro.
Questo accordo segue una fornitura iniziale di cinque aeromobili portando a 18 il numero di addestratori M-345 ordinati dall’Aeronautica Militare. Il contratto comprende la fornitura di sistemi di addestramento ed un pacchetto di supporto logistico di durata quinquennale.


Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di Leonardo ha dichiarato: “la firma di questo ulteriore contratto per l’M-345 è il risultato di un dialogo costruttivo tra l’industria e il Ministero della Difesa che ha portato alla definizione delle esigenze e all’individuazione della migliore soluzione tecnologica. Come annunciato nel nostro piano industriale stiamo sviluppando il settore del training sia in termini di piattaforme e sistemi di terra, sia in termini di servizi. Grazie alla proficua collaborazione con la Difesa e al progressivo inserimento dell’M-345, l’Italia potrà contare su un’avanzatissima scuola di addestramento al volo internazionale per piloti militari”.


Lucio Valerio Cioffi, Capo della Divisione Velivoli di Leonardo, ha dichiarato: “l’M-345, grazie alle sue prestazioni e all’avanzato sistema di addestramento integrato, consentirà all’Aeronautica Militare un significativo miglioramento dell’efficacia addestrativa, maggiore efficienza e una riduzione dei costi operativi. I nuovi aerei, la cui prima consegna è prevista nel 2020, andranno ad integrare, presso la base dell’Aeronautica Militare di Galatina (Lecce), la flotta di diciotto M-346 impiegati per la fase avanzata dell’addestramento dei piloti dell’Aeronautica Militare”. 

L’Aeronautica Militare ha indicato un fabbisogno fino ad un massimo di 45 M-345 (la cui sigla identificativa di Forza Armata è T-345A) per sostituire progressivamente i residui MB.339A MLU, velivoli d’addestramento ed attacco leggero, ancora in linea presso il 61° Stormo di Galatina (Lecce) con il quale gli allievi piloti dell’Aeronautica Militare conseguono il brevetto di pilota militare (alternativamente può essere conseguito  presso le Scuole di volo NATO di Sheppard, negli Stati Uniti) nonché gli esemplari in servizio presso il 313° Gruppo. Impiegato prevalentemente per l’addestramento ed il collegamento, l’MB.339A(T-339A per l’AM) può essere impiegato anche per missioni di supporto aereo ravvicinato, armato del cannone DEFA da 30 mm, bombe e razzi aria-suolo.

A suo tempo, nella prima metà degli anni ottanta, fu selezionato nella versione PAN (Pattuglia Acrobatica Nazionale) dotata di impianto fumogeno ed altri accorgimenti per sostituire il caccia bombardiere Fiat/Aeritalia G-91 in servizio presso il 313° Gruppo Addestramento Acrobatico. Per estenderne la vita operativa, l’Aeronautica Militare ha sottoposto la flotta MB.339A/PAN ad un programma MLU (Mid-Life Update), riguardante soprattutto la sostituzione delle apparecchiature radio e di navigazione e l’installazione del sistema “GPS”. Il velivolo, successore del MB.326, un vero successo mondiale dell’allora Aermacchi, è stato costruito in circa duecentotrenta esemplari in diverse versioni, che hanno accumulato più di 600.000 ore di volo. Nella versione CD (Completamente Digitale), dotata di avionica digitale consistente in 3 schermi a colori e nel visore a testa alta del tipo Head Up Display per entrambi i posti di pilotaggio, l’aereo, oltre che per l’istituzionale ruolo di addestratore avanzato, può essere impiegato come Slow Mover Interceptor Operator, armato con cannone DEFA da 30 mm e missili aria-aria a guida infrarossa Aim-9L/M SideWinder, in missioni di difesa aerea per il contrasto di minacce aeree a bassa velocità e a bassa quota come quelle che potrebbero materializzarsi in un eventuale attacco terroristico.

L’M-345 ha già suscitato l’interesse di molte Forze Aeree in tutto il mondo. Il primo velivolo di serie ha effettuato lo scorso 21 dicembre il volo inaugurale esprimendo performance eccellenti.

Leggi il comunicato di Leonardo al seguente indirizzo: https://www.leonardocompany.com/it/press-release-detail/-/detail/leonardo-awarded-300-million-euro-contract-to-supply-13-m-345s-to-the-italian-air-force

(Tutti i diritti riservati)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *