Schiarita in vista per gli NH90 greci


I rappresentanti dell’Esercito Ellenico e della NH Industries hanno avviato una serie di consultazioni, al fine di trovare un accordo complessivo sugli elicotteri NH90 che preveda anche la consegna degli ultimi sei elicotteri.

Questo accordo prevede il pagamento dell’ultima rata di di 110 milioni di euro e il riconoscimento a favore di NHI di ulteriori 20 milioni per i costi sostenuti da questa ultima per mantenere in deposito in Francia gli esemplari costruiti e non consegnati a partire dal 2015.

A questa cifra bisognerà aggiungere un’ulteriore somma di circa 15 milioni di euro per l’approvvigionamento delle parti di rispetto, la cui mancanza ha letteralmente falcidiato la linea operativa, o, meglio, quella che ne è rimasta.

La vicenda nasce quando P. Kammenos, allora titolare del dicastero della Difesa di Atene, decise di bloccare le consegne degli elicotteri già costruiti (gli HS 891, 851 e 852) nonché dei tre che rimanevano da allestire.

Il programma originale  prevedeva  che l’Esercito Ellenico avrebbe dovuto ricevere 20 NH-90 pienamente operativi a partire dal 2016 (con ulteriori 14 elicotteri in opzione), di cui 4 in allestimento CSAR previsti per il supporto operativo alle Forze Speciali. La manovra posta in essere da P. Kammenos ha provocato un ulteriore ritardo di 5 anni al crono programma della linea NH-90 ed il deprezzamento degli elicotteri consegnati, senza alcun reale beneficio per le Forze Armate Greche. In questi anni, nonostante l’opposizione dell’Esercito Greco, il Ministero della Difesa ha messo sul mercato gli NH90 ma non ha trovato alcun acquirente.

La decisione presa da P. Kammenos all’inizio del 2015 di interrompere le consegne degli elicotteri NH-90 costerà ai contribuenti greci circa 35 milioni di euro. Inoltre, al momento di lasciare il ministero della Difesa nazionale, la linea NH-90 contava 14 elicotteri di cui uno solo era disponibile per missioni operative nelle Cicladi, mentre i rimanenti 13 restavano a terra per mancanza di parti di ricambio.

(Foto Helicopassion.com)

(Tutti i diritti riservati)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *