Due nuove corvette per la Marina Filippina


In occasione della celebrazione del 121mo anniversario della costituzione della Marina Filippina, il Vice Capo di Stato Maggiore Empedrad ha annunciato l’acquisto di due navi corvette.

Le due nuove unità saranno acquistate insieme ad altre unità al costo di 670 milioni di dollari.

Empedrad ha dichiarato che le due navi corvette dal costo di 535 milioni di dollari, sono più costose ma più capaci delle due fregate attualmente in costruzione presso la sudcoreana Hyundai Heavy Industries. La consegna di tali navi alla Marina di Manila è prevista tra aprile e settembre dell’anno prossimo.

Consistenza attuale della Marina Filippina

La componente alturiera della Marina filippina consiste attualmente in quattro classi di navi: De Pilar, Rizal, Malvar e Jacinto.

Attualmente, in attesa della consegna delle nuove fregate, le unità più importanti sono i tre OPV classe De Pilar, ex cutter della USCG, classe Hamilton. Dislocano 3.600 tonnellate e sono armati di un cannone da 76/62 mm, tre impianti da 25 mm, due da 20 mm, sino a 6 mitragliatrici M2HB da 12,7 mm ed un elicottero AW109 Power. Sono lungi 115 metri, raggiungono 29 nodi di velocità massima ed hanno un equipaggio di 85 uomini. Raggiungono la ragguardevole autonomia di 14.000 miglia marine.

Le due unità classe Rizal sono ex dragamine statunitensi classe Auk, entrate in servizio nelle fila filippine nel lontano 1965. Sono navi completamente obsolete che risalgono ai tempi della II Guerra Mondiale.

Accanto alle venerande Rizal vi sono le tre più recenti Jacinto, ex pattugliatori della Royal Navy. Costruiti negli anni ottanta, erano impiegati per la sorveglianza delle acque di Hong Kong, allora colonia britannica.

Infine, attualmente, come unità maggiori risultano in servizio cinque unità classe Malvar, dragamine già in servizio con la Marina del Vietnam del Sud.

Il prossimo arrivo delle nuove fregate Rizal

Queste fregate dislocano 2.600 tonnellate, sono lunghe 107,5 metri, hanno una configurazione propulsiva CODAD (Combined Diesel And Diesel) su 4 motori diesel da 650 kW.

Tali unità, allestite come detto dalla Hyundai Heavy Industries, sono state pagate 344 milioni di dollari. La consegna di tali navi alla Marina di Manila è prevista tra aprile e settembre dell’anno prossimo.

BRP Jose Rizal (FF-150).jpg

La velocità massima prevista sarà di 25 nodi con autonomia di 4.500 miglia nautiche. Per la Marina Filippina sarà la prima assoluta del radar AESA in banda C. L’armamento previsto sarà composto dal cannone da 76/62 mm, un impianto da 30 mm, sistema Sadral per missili Mistral ed un lanciatore Vls. Saranno dotate di lanciasiluri antisom e di due impianti binati per missili antinave sudcoreani SSM-700K Haeseong.

I piani di espansione navale di Manila

Oltre alle due corvette, il Presidente Duterte ha anche approvato l’acquisizione di otto imbarcazioni da interdizione ed attacco veloce (FAC) dotate di sistemi missilistici anti-nave con un budget approvato di 191 milioni di dollari.

Empedrad ha detto che altri progetti sono in fase di sviluppo, tra cui l’aggiornamento di due motovedette della Marina, l’acquisto di una coppia di sottomarini e sistemi missilistici per la difesa costiera.

2007년12월3일-함정기동 (7193822678).jpg

Nel frattempo è prevista per luglio la consegna di una corvetta antisom di seconda mano della classe Pohang Flight III donata dalla Corea del Sud. Questa unità, già ROKS Chungju (PCC-762), prenderà il nome di Conrado Rap (PS -39.) Ha un dislocamento di 1.200 tonnellate ed è armata con due cannoni da 76/62 mm e da due impianti Leonardo Dardo da 40 mm. La nave è dotata di due impianti trinati lanciasiluri per siluri MK46 e di dodici cariche di profondità MK 9.

(Foto di Marina Militare delle Filippine, Wikipedia )

(Tutti i diritti riservati)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *