Tre Beechcraft King Air speciali per Ottawa


Sono in arrivo tre Beechcraft King Air per le Forze Speciali di Ottawa.

I tre aerei Beechcraft King Air saranno basati presso la CFB di Trenton nello Stato dell’Ontario. I velivoli saranno equipaggiati con sensori e dispositivi atti ad intercettare cellulari ed altre trasmissioni elettroniche nonché con sistemi elettro-ottici di sorveglianza.

Le forze speciali canadesi e, potenzialmente, altri dipartimenti governativi potranno impiegare questi velivoli per missioni all’estero ed in Canada. Le missioni affidate ai King Air saranno del tipo Comint (Communication Intelligence) ed ISR (Intelligence, Surveillance & Reconaissance).

La selezione del Beechcraft King Air

La procedura di selezione del velivolo si è conclusa nel mese di ottobre del 2018 nell’ambito dei programma MAISR (Manned Aircraft Intelligence Surveillance & Reconaissance).

Perlatro, l’accordo per questi velivoli è stato sottoscritto il 26 aprile scorso con il Governo degli Stati Uniti per 188 milioni di dollari canadesi. La consegna degli aerei e delle dotazioni è prevista per la primavera del 2022 tramite canali FMS.

Il governo federale canadese vuole indire una gara per la selezione di una società per la manutenzione degli aeromobili e dei relativi sistemi. Potenzialmente, l’appalto potrebbe avere una durata ventennale. A tal fine, una richiesta di proposte è attesa per quest’estate.

La somma di 188 milioni di dollari (CAN) include l’acquisizione degli aerei e dei sistemi di missione negli Stati Uniti, con copertura iniziale del supporto logistico ed addestrativo.

La commessa per la fornitura dei velivoli è stata assegnata alla statunitense Beechcraft con sede a Wichita.

Le incombenti necessità del CSOFC di Ottawa

Le compagnie canadesi avrebbero voluto fornire l’aereo ed i sistemi di bordo al Governo canadese. In vista di questo appalto, diverse società avevano concluso accordi con aziende statunitensi che forniscono al Pentagono lo stesso aereo o un aereo simile.
Peraltro, il Comando delle Forze Speciali di Ottawa ha dichiarato di aver necessità degli aerei nel più breve tempo possibile. Inoltre, ha sottolineato che le normative di sicurezza statunitensi regolanti l’uso dei sensori di bordo avrebbero potuto causare ritardi. Conseguentemente, ha indicato il Governo degli Stati Uniti come l’unico fornitore in grado di consegnare gli aerei richiesti, in tempi rapidi e senza problematiche.

Gli aerei saranno formalmente inquadrati nella RCAF e condotti dai piloti dell’Aeronautica. A bordo dei velivoli i membri del Canadian Special Operations Forces Command opereranno come specialisti di missione.

Le dotazioni avioniche

Per le missioni ISR, i velivoli saranno equipaggiati con sensori elettro-ottici che permetteranno di monitorare il movimento di individui e dei veicoli a terra.

Sarà installata la palla optronica/infrarossi L-3 Wescam’s MX-15D (EO/IR), il sistema di allerta missilistico e laser Northrop Grumman’s AN/AAR-47B(V)2 ed il sistema di contromisure BAE Systems/Extant Aerospace AN/ALE-47. Altri equipaggiamenti includono il L-3 Communications Systems – West’s Vortex transceiver, il Raytheon’s AN/APX-119 IFF transponder, il Rockwell Collins AN/ARC-210 transceiver, il modulo di comunicazioni protette KGV-135A, il sistema crittografico KIV-77 ed il NE KG-250X.

Le forze speciali canadesi hanno maturato una notevole esperienza con aerei simili in Afghanistan per rintracciare e colpire talebani e terroristi.

(Foto Thinkdefence.uk.com)

(Tutti i diritti riservati)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *