C:\Users\gianluca.conversi\Desktop\47892365211_8d3ca27cf8_z.jpg

Problemi di risorse per Sofia


Secondo la stampa bulgara il Ministero della Difesa avrebbe reso noto che sussistono problemi nel assicurare in contemporanea i finanziamenti necessari per l’ammodernamento della Marina e per l’acquisto di nuovi caccia bombardieri. Questa situazione potrebbe verificarsi nel caso in cui la Bulgaria fosse costretta a versare 1,6 mld. di dollari per l’acquisto di 8 Lockheed Martin F-16 C/D Block 70/72 nuovi di fabbrica, con modalità di pagamento in unica tranche senza possibilità di dilazione in più rate.

Nel 1,6 mld. di dollari sono ricompresi oltre gli aerei, parti di ricambio, armamento, motori di riserva, simulatori a terra, supporto addestrativo e logistico a carico della LM.

Attualmente, la Marina bulgara ha lanciato uma gara per l’acquisto di due nuovi pattugliatori OPV, con Lurssen, Fincantieri ed un cantiere locale ammesse a partecipare alla fase finale con le rispettive proposte.

Secondo il cronoprogramma, il primo dei due OPV dovrebbe essere consegnato alla Marina di Sofia entro il 2023 ed il secondo pattugliatore offshore nel 2024. Il budget di acquisizione stanziato è pari a 473,5 milioni di dollari.

Peraltro, stante l’urgenza dell’acquisto della nuova squadriglia di caccia e la difficoltà a finanziare in contemporanea i due programmi, è probabile che l’assegnazione della commessa per la coppia di OPV sia alla fine posticipata per ragioni di bilancio.

(Foto di Gianluca Conversi)

(Tutti i diritti riservati)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *