Nuove unità per la Marina Indiana


L'India intende acquistare nuove unità per la Marina e per la Guardia Costiera ed ha contattato sette cantieri navali affinché presentino proposte per la costruzione di sei navi da guerra missilistiche e di altre navi minori del valore di 150 miliardi di rupie (2,2 miliardi di dollari).  La gara comprende otto navi da pattugliamento veloci, 12 hovercraft e sei unità leggere lanciamissili.
 
Tale programma è parte del piano di ammodernamento militare da 250 miliardi di dollari che il Primo Ministro Modi ha lanciato per ammodernare le FF,AA,indiane chiamate ad affrontare le minacce sempre più serie portate nel bacino indo-pacifico dal gigante cinese. Infatti, Pechino invia di continuo le  navi militari nelle acque dell'Oceano Indiano, apparentemente per fornire sicurezza alle sue petroliere ed alle navi commerciali.

Il 20 giugno passato, il Ministero della Difesa ha emesso una prima gara militare, sotto il secondo governo Modi, per la costruzione di sei nuovi sottomarini Project-75 per la Marina indiana per un costo di 450 miliardi di rupie. La Marina indiana ha in animo di organizzare una flotta di 200 navi da guerra entro il 2027. Peraltro,questo è un'obiettivo decisamente difficile da realizzare entro la predetta data, perché la Marina Indiana ha una consistenza attuale di 140 navi. 

Da parte sua, anche la la Guardia Costiera Indiana pianifica una linea di 200 navi entro il 2022 ed ha una una linea attuale di 165 imbarcazioni. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *