Il nuovo SPH statunitense M1299


L’Esercito degli Stati Uniti ha confermato che il nuovo obice semovente da 155 mm (SPH) sarà designato come M1299 mentre il prototipo come XM1299.
Il nuovo semovente di artiglieria è stato progettato per aumentare la gittata e la celerità di tiro rispetto agli M109A7 Paladin, Gli attuali Paladin compongono insieme ai GMLRS i reparti dell’artiglieria pesante semovente dell’Army e della Guardia Nazionale.

Lo M109A7 è armato con un cannone M284 da 155mm M284 con sistema di caricamento automatico. Il Paladin sostiene un ritmo di fuoco di un colpo al minuto ed può sostenere una cadenza massima di quattro colpi al minuto, Lo M109A7 colpisce con munizionamento ordinario bersagli posti a 22 km e sino a 30 km con proiettili razzo-assistiti. Può essere equipaggiato con munizionamento di precisione Exalibur e con proiettili dotati di altri kit di guida.

Soluzioni all’avanguardia

Conseguentemente, lo M1129 adotterà due soluzioni tecnologiche all’avanguardia. Esse saranno costituite dal nuovo proiettile potenziato XM1113 e dal cannone da 155 mm lungo 58 calibri (8, 99 m.) che gli permetterà una gittata di 70 km +.

Pertanto, lo M1299 avrà un sistema di caricamento munizioni completamente automatizzato che aumenterà la celerità di tiro da 3 rpm a 10 rpm. Inoltre, il semovente sarà dotato di un sistema di comunicazione ed elaborazione dati per il tiro. Tali sistemi saranno operativi anche in assenza di segnale GPS.

Gli obiettivi dell’US Army

Oltre gli aggiornamenti relativi la mobilità, l’M1299 aumenterà la letalità dei semoventi d’artiglieria. Infatti, il nuovo semovente è pensato per offrire una capacità “10x”. Questo risultato sarà ottenuto attraverso una combinazione di una maggiore gittata, celerità di tiro, letalità, affidabilità ed una migliore capacità di sopravvivenza sul campo di battaglia.

Entro i prossimi quattro anni, l’US Army vuole introdurre sistemi di artiglieria che inquadrino con estrema precisione bersagli posti a 100 km di distanza.


(Foto US Army)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *