L’Heer ripensa la Riserva


La nuova strategia della Riserva sarà presentata il 18 ottobre. Si devono seguire nuovi percorsi nell’ordinamento, nella formazione e nell’equipaggiamento dei riservisti.‎

Questo articolo è la traduzione di un interessante analisi sulla riforma della Riserva pubblicato il 9 agosto 2019 sul sito ufficiale della Bundeswehr.

“La Riserva è sempre da pensare” – questo è il motto degli autori della nuova strategia della riserva nella prefazione. I riservisti sono indispensabili nella difesa dello Stato e dell’Alleanza, ma anche nelle missioni per la Bundeswehr. ‎
‎Ciò è tanto più vero quanto più importante ‎sarà il ruolo della Germania nella gestione dei conflitti internazionali. La Riserva del futuro deve, quindi, essere impiegata nel modo più flessibile e più rapido possibile. Nuovi percorsi dovevano essere intrapresi nell’ordinamento, nella formazione e nelle attrezzature.”.

‎La strategia per la Riserva definisce le linee guida su come seguire questi percorsi a medio-lungo termine. Il documento di base è sottotitolato “Riserva visione 2032 plus“. ‎
‎Il nuovo documento sarà presentato ufficialmente dal Ministro della Difesa Annegret Kramp-Karrenbauer il prossimo 18 ottobre.

‎Sostegno, completamento e supporto‎

‎La strategia della Riserva amplia il concetto del 2012, in particolare per quanto riguarda la difesa nazionale e dell’Alleanza. Il sostegno, il completamento e il sostegno della forza attiva rimane la sua funzione principale: nelle operazioni di base, nella protezione interna e civile, nella difesa nazionale e dell’Alleanza. ‎
‎Al fine di migliorare la prontezza operativa della ‎Riserva, sono previsti i seguenti cambiamenti:‎

Ordinamento di base‎

‎Tutti i soldati congedati saranno inseriti nella Riserva per un periodo di sei anni al fine di soddisfare le esigenze della riserva di truppe e della Riserva territoriale in caso di conflitto. ‎
‎I riservisti dovrebbero essere impiegati in modo tale da poter ‎
‎contribuire al meglio alle loro abilità di soldato acquisite durante il servizio attivo. In tempo di pace, i servizi di riservista rimangono volontari.‎

Ordinamento della riserva di rinforzo‎

‎I riservisti dovrebbero essere impiegati in base alle esigenze, preferibilmente nella Riserva di rinforzo, vale a dire in posti strutturalmente importanti, occupati esclusivamente da riservisti. ‎
‎In particolare, le unità di truppe supplementari, di logistica campale, ‎
‎le unità regionali di sicurezza e di supporto devono essere rafforzate in termini di personale.‎

Formazione uniforme‎

‎Un nuovo sistema di formazione fornirà alle persone attive un livello minimo di formazione per poterle impiegare nella riserva. I riservisti dovrebbero preferibilmente essere formati nei fine settimana nelle basi di addestramento regionali della Riserva. ‎
‎Inoltre, sarà istituita una base di addestramento centrale appositamente per i riservisti.‎

Attrezzature di associazioni non attive‎

‎La Riserva territoriale, così come le truppe supplementari e di ricambio, sarà in futuro dotata delle stesse attrezzature e materiali delle unità regolari. Dovrebbero anche poter contare su un’infrastruttura tecnica e strutturale adatta ai compiti. ‎
‎I riservisti devono ricevere le stesse ‎attrezzature personali di chi è in servizio attivo.

Vicinanza a casa‎

‎Il numero di riservisti il più possibile dovrebbe essere disponibile in tempi rapidi – questo include anche l’uso che è il più vicino possibile a casa. I servizi di riserva possono essere forniti anche nella regione d’origine del personale riservista, e si ricerca una più stretta cooperazione con i datori di lavoro, ad esempio nella formazione. Inoltre, sarà istituita una cosiddetta Riserva cibernetica con il coinvolgimento di esperti civili.‎

(foto Bundeswehr/Carsten Vennemann)

Per approfondire: https://www.bundeswehr.de/portal/a/bwde/start/aktuelles/aus_der_truppe/!ut/p/z1/hY5RC4IwFIX_0e42SdejwwJBVLIs9xJDhxm2yVjSQz–ReCbdB8O3Hu-ezgg4AJCy3nopRuMlqPfGxFeOcuOGd1Smp0YxmmWs2JDMcEsgBrO_xDhbbwyMYaqU9D4jGg1owihAgHiLmf5QpOxblQOyfbbEZqb1N2oStPGv4MHO4Vaoz3j1SntBq-9lc7Y5bt9WusdNHTQYJJwEi2dyJvval7WQUiSlB9geuxZnm_6D9sQEX8!/dz/d5/L2dBISEvZ0FBIS9nQSEh/#Z7_B8LTL2922LU800ILN8O52010O6


 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *