Washington offre F-35 a Varsavia


Washington offre F-35 a Varsavia.

‎Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha annunciato di aver approvato una proposta di vendita di 32 Lockheed Martin F-35 del valore di 6,5 miliardi di dollari alla Polonia. ‎

la comunicazione del Dipartimento di Stato

Tale decisione è stata comunicata dal Dipartimento di Stato al Congresso per la ratifica o meno https://thehill.com/policy/defense/460917-trump-oks-potential-65b-f-35-sale-to-poland

‎In aprile, il Pentagono ha comunicato al Congresso la possibilità di vendere gli F-35 alla Polonia, Grecia, Romania, e Spagna nonché a Singapore.

‎‎Tale vendita aumenterebbe i contributi della Polonia alla NATO, consentendo la radiazione degli ultimi velivoli di produzione sovietica.

‎L’approvazione della vendita arriva pochi giorni dopo che il Vice Presidente degli Stati Uniti Mike Pence ha concluso la visita in Polonia.

Infatti, Varsavia è un alleata chiave di Washington nella regione, per contenere Mosca sempre più aggressiva con i Paesi NATO confinanti.

F-35 e non solo

D’altronde, la Polonia è anche un importante partner economico/energetico per gli Stati Uniti. A Washington hanno interesse a vendere il gas liquefatto statunitense a discapito di quello russo e l’Amministrazione Trump si è opposta alla costruzione del gasdotto Nord Stream 2. Peraltro, il Nord Stream 2 è frutto dell’intesa russa-tedesca e si sono registrate moltissime frizioni tra Washington e Berlino.

Pochi giorni fa è stato reso noto che Varsavia aprirà un terminal di GNL statunitense. Tale gas potrebbe essere anche venduto all’Ucraina con evidenti implicazioni geostrategiche sui rapporti con la Russia.

La politica di vendita statunitense

‎L’Amministrazione Trump ha implementato un piano “Buy American” che ha allentato le restrizioni sulle vendite. Inoltre, i funzionari statunitensi sono stati incoraggiati ad assumere un ruolo più importante nell’aumento degli affari all’estero per l’industria americana delle armi. ‎

‎Tuttavia, gli Stati Uniti hanno iniziato il processo in aprile per rimuovere la Turchia dal programma multinazionale F-35 dopo Ankara che ha acquistato il sistema di difesa missilistica russo S-400 in quanto non compatibile con i Lightning https://www.aresdifesa.it/2019/08/02/iniziato-il-rientro-a-casa-dei-piloti-turchi-di-f-35/


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *