Il nuovo E-2D con capacità di rifornimento in volo entra in servizio


NORFOLK, Va. (September 9, 2019) This is the first E-2D Hawkeye with aerial refueling capability to join the fleet, increasing the Navy’s battlespace awareness and integrated fire control — both from the air and the sea. (U.S. Navy Photo by Mass Communication Specialist 3rd Class Nikita Custer)

Il primo E-2D Advanced Hawkeye con capacità di rifornimento in volo è entrato in servizio presso la U.S. Navy.

I piloti iniziano ad addestrarsi

Il velivolo, assegnato alla Carrier Airborne Early Warning Squadron 120 (VAW-120), servirà ai piloti per fare pratica con il sistema di rifornimento.

Scott Wastak, Comandante della VAW-120 ha affermato che la capacità di rifornimento in volo dell’E-2D è un “game changer” e che inizieranno i corsi per addestrare i piloti a essere riforniti da diverse piattaforme sia dell’Air Force che della Navy, inclusi gli F/A-18.

La Navy ha già acquisito, a partire dal 2014, tre E-2D con rifornimento in volo ma solo per scopi di sviluppo. L’aereo dovrebbe raggiungere l’IOC (Initial Operational Capability) il prossimo anno.

La macchina c’è ma il prezzo è salato

La Navy ha in programma di acquistare almeno 29 E-2D con sonda per il rifornimento in volo. L’installazione del sistema comporta un aumento dei costi di circa 2 milioni di dollari e porta il costo unitario totale della macchina a 171 milioni di dollari.

Per gli aerei già in linea di volo la Navy e la Northropp Grumman stanno ancora negoziando la modifica di 45 E-2D. La modifica dei singoli aerei costerà circa 6 milioni di dollari.

Video


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *