I Paesi Bassi acquistano altri F-35…e molto altro


Joint terminal attack controllers from the Royal Netherland Army’s 13th Light Brigade and U.S. Air Force Tactical Air Control Party Airmen wait for a Black Hawk helicopter while training during Northern Strike 19.

Si parla molto di un’Europa a due velocità soprattutto in ambito economico ma anche il settore della Difesa vede paesi investire e rinnovare ed altri costretti a “stringere la cinghia” come la Romania alla quale abbiamo dedicato un articolo.

I Paesi Bassi tornano ad investire con continuità

Il Ministero della Difesa dei Paesi Bassi ha pubblicato oggi il nuovo budget per il 2020. Dal 2014 al 2019 i fondi stanziati sono cresciuti di 3 miliardi di euro arrivando di poco sopra gli 11 miliardi di euro previsti per il 2020 (1,35 % in rapporto al PIL). Nei piani di investimento a medio termine (fino al 2024) non è previsto comunque arrivare all’obiettivo NATO del 2%.

Numeri che possono sembrare non particolarmente significativi ma nel triennio 2013-2014-2015 il budget della Difesa venne rivisto notevolmente al ribasso tanto da compromettere seriamente l’operatività delle FF.AA. La notizia odierna è quindi una vera boccata d’ossigeno e segna un rinnovato processo di crescita.

Budget della Difesa dei Paesi Bassi

F-35

Nel 2020 l’Aeronautica aggiungerà ai 37 F-35 già ordinati ben 9 macchine aggiuntive. Ricordiamo che il primo F-35 destinato all’Aeronautica dei Paesi Bassi è stato assemblato presso la FACO di Cameri ed è stato ufficialmente presentato, con tanto di sinceri ringraziamenti da parte della Ministra della Difesa, il 12 settembre 2019.

Si tratta, a dire il vero, di un bicchiere mezzo pieno. I Paesi Bassi, che sono Partner Tier II come l’Italia, avrebbero dovuto acquistare all’inizio ben 114 velivoli, successivamente ridotti a 85 ed infine a 37. L’annuncio di oggi rilancia, perlomeno nei numeri, la partecipazione nel programma JSF. Ben al di sotto delle stime iniziale ma pur sempre lavoro aggiuntivo per la FACO di Cameri.

Marina

Le quattro navi della classe De Zeven Provinciën riceveranno un aggiornamento ai sistemi di combattimento (radar ed altri sensori)

Personale

Le Forze Armate dei Paesi Bassi sono, in buona compagnia, a dover far fronte a organici limitiati. L’impegno è quello di continuare gli sforzi nel reclutare personale e quando se si dovesse rendere necessario inizieranno le collaborazioni con organizzazioni e aziende.

Caserme

Oltre 11.000 palazzine delle Forze Armate saranno sottoposte a lavori di manutenzione straordinaria con precedenza ad alloggi e cucine.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *