Il Carro Medio da Battaglia


Il Carro Medio da Battaglia (MMBT), è una nuova concezione di MBT “leggero” sviluppato da General Dynamics European Land System (GDELS) con base di partenza lo scafo dei veicoli corazzati ASCOD.

La piattaforma ASCOD si è rivelata vincente https://www.gdels.com/ascod.php

Questo nuovo MMBT dispone di una torretta Leonardo HITFACT dotata di cannone principale da 120/45, accoppiato a un sistema di controllo del fuoco computerizzato. Tale sistema offre al capocarro ed al cannoniere visuali di mira giorno/notte e termiche che incorporano un telemetro laser. Il telemetro laser è lo stesso montato sulla nostra Blindo Centauro Mk2. La difesa ravvicinata è affidata a diverse mitragliatrici, una MG calibro 7,62x51mm posizionata in posizione coassiale all’arma principale, ed una 12,7x99mm montata sul tetto della torre con controllo remoto.

La mobilità è affidata a motori MTU suddivisi in 3 classi di potenza, 530, 600 e 800kW.

La massa complessiva del MMBT è sulle 42 tonnellate. Tale mezzo è stato presentato l’anno passato ed è pensato principalmente per l’esportazione.

Griffin II light tank per il Mobile Protected Firepower dell’US Army

Quest’anno, sempre GDELS ha presentato il modellino del Griffin II, un nuovo concetto di carro leggero aerotrasportabile.

La presentazione è avvenuta nel corso dell’evento Modern Day Marine di Quantico in Virginia.

‎Nel Dicembre 2018, l’US Army ha selezionato due aziende per competere per il nuovo programma di carri leggeri. Infatti, BAE Systems e General Dynamics hanno ottenuto ciascuna fino a 376 milioni di dollari per sviluppare e costruire 12 carri leggeri in quattordici mesi.‎

‎Nel 2017, l’esercito degli Stati Uniti ha lanciato un programma chiamato Mobile Protected Firepower (MPF) che prevede l’acquisto di 504 veicoli corazzati leggeri. Il veicolo Mobile Protected Firepower (MPF) è un nuovo veicolo da combattimento necessario per colmare il divario di capacità identificato all’interno delle Squadre di Combattimento della Brigata di Fanteria dell’Esercito (IBCT).

Ricordiamo che l’ultimo carro leggero aviotrasportabile entrato in servizio nell’US Army è stato lo M551 Sheridan, impiegato in Vietnam e durante la Guerra del Golfo.

Al momento, l’US Army impiega una versione apposita del blindato Stryker, la MGS armata con un cannone da 105/51mm che, peraltro, non ha riscontrato gran successo presso i reparti.

Questo veicolo sarà incorporato nella struttura IBCT come una soluzione di sistema d’arma per fornire una capacità di fuoco diretto protetto, a lungo raggio, cyber-resiliente, con elevata precisione di tiro.

‎La capacità MPF è una delle esigenze più critiche e sentita per l’US Army.

‎Il MPF sarà un carro leggero nella classe da 30 tonnellate, armato con un cannone principale da 105 o 120 mm. Il requisito richiede che due carri armati MPF possano essere trasportati da aerei da trasporto militare C-17 Globemaster III.

Pertanto, in base al capitolato di gara, ognuna delle due ditte fornirà all’US Army dodici esemplari del MPF che saranno sottoposti a test e prove comparative.

‎Se le prove avranno esito positivo, il carro leggero Mobile Protected Firepower potrebbe essere consegnato in serie all’US Army nel 2025.‎


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet