La Lituania testa i NASAMS


La Lituania testa i NASAMS. ‎Alla fine di settembre gli specialisti della Lithuanian Air Force hanno iniziato le prove del sistema di difesa aerea a medio raggio NASAMS costruito dalla Kongsberg in Norvegia.

I componenti del sistema d’arma, prodotto appositamente per l’aeronautica lituana, saranno testati presso il produttore. Terminate le prove, i sistemi di difesa aerea saranno portati in Lituania e, quindi, dichiarati operativi.

Kongsberg NASAMS

Prove e consegna

‎Le prove valuteranno la conformità tecnica e tattica dei componenti NASAMS alle specifiche lituane. I test si svolgeranno fino a febbraio 2020 e riguarderanno tutti i componenti NASAMS – lanciatori, radar, sensori elettro-ottici, componenti di integrazione con i sistemi di difesa aerea a corto raggio RBS70, componenti di comunicazione e controllo e veicoli.‎

‎Il sistema di difesa aerea a medio raggio NASAMS dovrebbe essere consegnato ufficialmente in Lituania entro la fine del 2020.‎

‎Una volta consegnate le batterie, presso il Battaglione di Difesa Aerea dell’Aeronautica Militare Lituana inizierà l’addestramento degli operatori specializzati.

Personale lituano in addestramento

Costi e contenuto del contratto

‎Il 26 ottobre 2017 è stato siglato dal Ministero della Difesa Nazionale e dal costruttore norvegese Kongsberg. il contratto per l’acquisto del sistema di difesa aerea NASAMS per l’Aeronautica Lituana.

‎Al costo di 110 milioni di euro sono acquistate da Kongsberg le attrezzature per armare due batterie per la difesa aerea ed il pacchetto di manutenzione logistica. Nel contratto rientra anche la formazione per gli operatori e del personale addetto alla manutenzione del sistema.

Complesso di lancio autocarrato

‎Al termine del progetto, la Lituania avrà acquisito una capacità completa e integrata di difesa aerea a medio raggio.‎

Le parole del Ministro della Difesa lituano

‎”Lo spazio aereo protetto è una delle principali condizioni necessarie per il dispiegamento degli Alleati nella regione in caso di necessità“, ha affermato il ministro della Difesa nazionale Raimundas Karoblis. “NASAMS offre una capacità di difesa aerea a medio raggio assemblata e integrata di cui avevamo bisogno e non avevamo fino ad oggi. Questo acquisto colma in parte una delle maggiori lacune nella difesa nazionale: la protezione dello spazio aereo.”‎

La produzione del sistema NASAMS

‎Il sistema acquistato dalla Lituania è nuovo, ad eccezione dei lanciatori che sono stati già impiegati dalle forze armate norvegesi e sottoposti ad aggiornamento. I sistemi acquistati dalla Norvegia utilizzano missili AMRAAM costruiti negli Stati Uniti.

I NASAMS sono in grado di ingaggiare ed abbattere aerei nonché missili a diverse decine di chilometri di distanza https://www.kongsberg.com/kda/products/defence-and-security/integrated-air-and-missile-defence/nasams-air-defence-system/

Tutte le attrezzature sono progettate per essere completamente consegnate al personale lituano addestrato e tutti i componenti integrati in un sistema completo di difesa aerea. Infatti, il sistema è in grado di monitorare e controllare lo spazio aereo, allarmare le unità terrestri sulle minacce aeree e distruggere gli obiettivi.‎

Anche l’Emirato del Qatar di recente ha deciso l’acquisto di NASAMS armati con missili AIM-120 AMRAAM ER https://www.aresdifesa.it/2019/07/13/nasams-e-patriot-al-qatar/

‎Peralto, il MoD Lituano, prima di optare per il NASAMS, ha analizzato i sistemi di difesa aerea di fascia media disponibili sul mercato. L’appalto è stato valutato in base a criteri quali l’efficienza, la compatibilità con i sistemi degli alleati della NATO, i costi di manutenzione e riparazione, i tempi di consegna, ecc. Pertanto, il NASAMS è stato selezionato come la scelta più vicina ai requisiti e ai criteri formulati.‎


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *