Taglio drastico per l’Esercito di Seul


‎L’Esercito di Seul prevede di ridurre il numero di truppe di circa 100.000 uomini nei prossimi tre anni a causa del calo demografico e come parte delle sue iniziative di riforma per creare una forza armata più ridotta ma maggiormente operativa.‎

‎ Entro il 2022, il numero di soldati sarà ridotto a circa 365.000 unità dall’attuale livello di circa 464.000, secondo un rapporto dell’Esercito presentato all’Assemblea Nazionale.‎

‎ La detta riduzione è in linea con la riforma della difesa in base alla quale il Governo cerca di ridurre il numero uomini in armi, prevedendo anche termini di servizio obbligatori più brevi per i coscritti di leva, migliorando al contempo la qualità.

‎Il basso tasso di natalità del paese dovrebbe portare a una diminuzione del numero di cittadini di sesso maschile, di età non superiore ai 20 anni, di 250.000 unità dopo il 2022, rispetto ai circa 350.000 del 2017, secondo i dati in possesso al Governo di Seul.

‎In conformità con tali cambiamenti demografici, l’Esercito sta riorganizzando le unità per ridurre il numero di Corpi d’Armata da otto a due, entro il 2022, e le Divisioni da 38 a 33, entro il 2025. Peraltro, il 29,3 per cento dell’Esercito, 602 unità militari, già sono stati riorganizzate.‎

Patriot PAC-2 e M-SAM

‎Tutti gli uomini sudcoreani abili devono svolgere il servizio militare obbligatorio per circa due anni, dovendo fronteggiare la Corea del Nord attraverso un confine pesantemente fortificato.‎

‎Al fine di coprire eventuali carenze organiche future, l’Esercito farà largo ricorso alle ultime tecnologie disponibili. Pertanto, si prevede la diffusione massiccia di armi laser, sistemi per cyber e guerra elettronica, impiego massiccio di AI. In più saranno distribuiti sistemi di artiglieria a lunga gittata con munizionamento di precisione, veicoli ad alta mobilità ed uav. ‎

‎ Foto AFP/Getty Images -AP


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *