Consegnato all’USAF il primo laser anti drone


Raytheon MRZR with High Energy Laser System

Raytheon ha annunciato la consegna, all’U.S. Air Force, del primo laser ad alta energia “anti-drone”.

Il sistema sarà testato per dodici mesi in operazioni reali sul campo.

Raytheon ha ricevuto un contratto da 23,8 milioni di dollari in agosto per costruire due sistemi laser ad alta potenza ed altri 16 milioni di dollari per un sistema anti-drone a microonde, il Phaser.

High Energy Laser Weapons System

Il laser utilizza una variante del Multi-Spectral Targeting System e un sensore elettro-ottico per ingaggiare e seguire il drone. L’HELWS (High Energy Laser Weapon System) può quindi abbattere il drone.

Per la fase di test il laser è stato installato su un Polaris MRZR per dimostrare la manovrabilità del sistema.

L’HELWS si può ricaricare con una presa da 220 volt che consente di sparare diversi “colpi”. Altrimenti è possibile utilizzare come fonte elettrica un generatore. Ha una copertura a 360° ed una architettura aperta che consente di integrarlo con diverse piattaforme.

“Cinque anni fa, solo poche persone avevano paura del pericolo dei droni. […] Ora, sentiamo ogni giorno di attacchi o incursioni. I nostri clienti vedono questo pericolo crescente e ci hanno chiesto di sviluppare un sistema anti drone UAS. Lo abbiamo fatto dal disegno fino alla consegne in meno di 24 mesi”

Roy Azevedo, Raytheon

Video


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet