Primo Leopard 2 A7V per la Bundeswehr


La Bundeswehr riceve oggi (29/10/2019) il primo Leopard 2 A7V modernizzato dalla Krauss-Maffei Wegmann.

Dopo la fine della guerra fredda, la Bundeswehr era stata massicciamente erosa, specialmente nella sua componente corazzata a favore di equipaggiamenti leggeri più idonei alla condotta di  missioni estere.

Con la crisi di Crimea, la NATO ha richiamato i Membri dell’Alleanza, chiedendo loro di investire di più sui carri armati. Da qui il nuovo contratto per la Krauss-Maffei Wegmann per la ricostruzione completa e la modernizzazione di 104 vecchi modelli di Leopard (68 Leopard 2A4, 16 Leopard 2A6 e 20 Leopard 2A7). Questi carri saranno in grado di sparare munizioni perforanti di ultima generazione come le nuove munizioni multiuso programmabili DM11 di Rheinmetall.

Gli specialisti di Rheinmetall elimineranno le funzionalità obsolete nei computer e console di controllo e di tiro, nonché installeranno un nuovo telemetro laser, un nuovo sistema di imaging termico, ed un sistema APS.

Altra novità, l’utilizzo di un sistema modulare di corazze per la piastra anteriore e superiore dello scafo e un’unità di potenza ausiliaria più potente dell’attuale APU utilizzata sul modello A7.

Trattasi di un ordine importante, del valore di 760 milioni di euro, che garantirà i circa 1.500 posti di lavoro del sito Allach di Monaco sino a tutto il 2023, anno in cui terminare anno le consegne.

Il Leopard 2 A7V,  è attualmente il più moderno MBT della NATO. La “A7” sta per la settima generazione di Leopard 2, dove la “V” sta per  “verbessert”, migliorata.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet