F-35 e F-22 si connettono con l’X-37B nello Spazio


L’U.S. Air Force ha in programma di dotare alcuni dei suoi assetti, tra cui l’F-35 e l’F-22, della possibilità di scambiare informazioni con lo spazioplano “top secret” X-37B.

Il Capo di Stato Maggiore dell’Air Force ha affermato, la scorsa settimana, che lo scambio di informazioni tra piattaforme supererà i confini della terra.

Se vuoi l’intelligenza artificiale, se vuoi che l’ipersonico funzioni, se vuoi uno Spazio difendibile, se vuoi che le armi a energia diretta vadano dove devono andare, se vuoi eseguire i calcoli quantistici, non puoi non passare attraverso la creazione di una architettura digitale e fare in modo che le informazioni vengano condivise in una data cloud

David Goldfrein, Capo di Stato Maggiore dell’U.S. Air Force

Il Generale di Brigata David Kumashiro, Direttore del Joint Force Integration e Deputy Chief of Staff for Strategy, Integration and Requirements ha riferito a Military.com diverse considerazioni

Quando vedi a qualcosa come l’X-37B o un F-35 o l’F-22…mentre perfezioniamo queste connessioni e mostreremo un livello di interoperabilità che è resiliente, ridondante e affidabile saremo quindi in grado di sviluppare un effetto contro l’avversario.

Preston Dunlap, Chief Architect dell’U.S. Air Force, ha spiegato dopo che la comunicazione tra l’X-37B e altri velivoli stealth permetterà di vedere “una “immagine” per lo Spazio, l’aria, la superficie della terra e il mondo cyber”.

Puoi vedere un immagine, cliccare sulla nave, vedere dove è, dove sta andando, cosa c’è nella nave e noi dobbiamo fare in modo che ciò possa essere accessibile ai nostri combattenti.

Preston Dunlap, Chief Architect dell’U.S. Air Force

Non è chiaro se la strategia di data-sharing dell’Air Force includerà anche la nuova Space Force.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *