Stati Uniti: procede lo sviluppo del ipersonico ARRW


Il Dipartimento di Stato alla Difesa degli Stati Uniti ha assegnato a Lockheed Martin Missile & Fire Control, un contratto del valore di poco meno di un miliardo di dollari relativo l’Air-Launched Rapid Response Weapon(ARRW) o AGM-183A. Si tratta di una modifica al contratto precedentemente assegnato FA8681-18-C-0021 per la revisione critica del design, il test e supporto per la preparazione alla produzione dell’ARRW.

Immagine
Lockheed Martin Air-Launched Rapid Response Weapon

I lavori saranno eseguiti ad Orlando, Florida, e dovrebbero essere completati il 31 dicembre 2022. L’AGM-183A è un’arma ipersonica per attacchi aria-suolo con velocità massima prevista di 20 mach o 23,911 kph. La prima fase di revisione critica del progetto è stata completata nel passato mese di marzo. Il primo test di volo della nuova arma è stato eseguito il 12 giugno presso la Edwards Air Force Base in California agganciato ai piloni esterni di un B-52H.

Non si trattava di un ordigno ma di un prototipo ARRW dotato di sensori per raccogliere dati ambientali e di movimentazione degli aeromobili. Il test ha raccolto dati sugli impatti della resistenza e delle vibrazioni sull’arma stessa e sull’equipaggiamento di trasporto esterno dell’aeromobile. Il prototipo non aveva testata esplosiva e non è stato sganciato dal B-52H durante il test di volo. Tale procedura di raccolta dati è necessaria per tutti i sistemi d’arma che l’Air Force in fase di sviluppo.‎

Il primo volo è previsto per il 2021 mentre il raggiungimento della IOC o Initial Operational Capability è fissata per il 2025.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *