L’Australia sceglie l’MQ-9B SkyGuardian come UCAV


L’Australia ha annunciato la selezione della General Atomics Aeronautical Systems Inc. (GA-ASI) MQ-9B SkyGuardian per il veicolo aereo da combattimento senza equipaggio di nuova generazione (UCAV) destinato alle forze di difesa australiane (ADF) nell’ambito del Progetto Air 7003.‎

Post Featured Image

‎Il Governo di Canberra ha scelto l’MQ-9B SkyGuardian e la decisione è stata inizialmente annunciata dal Ministro della Difesa il 28 novembre. Invece, GA-ASI ha rilasciato ufficialmente una dichiarazione il 4 dicembre. Il valore del contratto è attualmente valutato a 1,3 miliardi di dollari USA.

‎Le ADF prevedono di ricevere le prime consegne degli MQ-9B nei primi anni del decennio 2020-30. Pertanto, l’ADF si unirà alla Royal Air Force (RAF) e alle forze armate belghe nell’acquisizione di questa particolare variante della famiglia MQ-9. La RAF dovrebbe iniziare a ricevere i suoi primi MQ-9B Protector RG1 in servizio nel 2023.

Lo SkyGuardian è integrato con il sistema DAA (Detect and Avoid) di GA-ASI, costituito da un radar aria-aria, un sistema ADS-B (Automatic Dependent Surveillance-Broadcast) e un sistema di allerta e collisione (TCAS II). L’RPAS è progettato per funzionare in tutte le condizioni atmosferiche con protezione contro i fulmini, un sistema di sghiacciamento e tolleranza ai danni.‎

‎GA-ASI ha costituito il Team Reaper Australia, comprendente un gruppo di dieci partner del settore australiani tra cui Cobham, partner principale, CAE, Raytheon, Flight Data Systems, TAE Aerospace, Quickstep, AirSpeed, Collins Aerospace, Ultra e SentientVision.‎ Tale consorzio fornirà il supporto tecnico, produttivo e logistico alla linea MQ-B SkyGuardian.

Foto General Atomics Aeronautical Systems Inc.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *