Entra in servizio lo S-350 Vitiyaz in Russia


Secondo un comunicato stampa della società russa Almaz-Antey, il nuovo sistema di difesa aerea S-350 50R6A Vitiyaz è entrato in servizio in Russia, dopo lo svolgimento delle prove finali eseguite quest’anno. Il sistema anti-aereo mobile S-350 è destinato a sostituire i sistemi S-300P per missioni di protezione anti-aerei e missilistica delle infrastrutture strategiche e per la protezione delle forze mobili.

La batteria S-350 Vitiyaz

L’S-350 50R6A Vitiyaz è un sistema costituito da un’antenna radar di ricerca passiva in grado di rilevare bersagli aerei fino a 200 km, un posto di comando e da 2 sino 8 veicoli di lancio, ciascuno in grado di trasportare 12 missili. Si tratta di veicoli montati sul telaio 8 × 8 (lanciatori) o 6 × 6 (radar e posto di comando) ad elevata mobilità. Il sistema S-350 può ingaggiare contemporaneamente 16 bersagli aerei entro 120 km che viaggiano sino a 30 km di altezza, o 12 bersagli balistici (missili) in un raggio di 30 km ad una quota massima di 25 km.

Tipologia di missili impiegati

Lo S-350 impiega 3 tipi di missili, lo 9M96E2 con portata di 120 km radar guidato per l’intercettazione a lungo raggio; lo 9M96E per l’intercettazione a medio raggio ed, infine, lo 9M100 a guida infrarossa per il corto raggio (sino a 10 km).

Il sistema può essere messo in batteria in cinque minuti ed è in grado di erogare una potenza di fuoco da 24 sino a 96 missili. Gli S-350 andranno ad affiancare i Buk-M3 su piattaforma cingolata nelle Brigate di difesa antiaerea dell’Esercito Russo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet