Problemi per il radar Crowsnest sui Merlin MK2 britannici


Progettare e mettere in servizio un sistema Airborne Early Warning su un elicottero non deve essere affatto facile.

I Merlin MK2 (versione britannica dell’AW101 costruito da Leonardo) erano stati scelti per essere imbarcati sulle portaerei Queen Elizabeth e Prince of Wales con il compito di assicurare protezione alla nave tramite un sofisticatissimo e costosissimo radar AEW, il Crowsnest, ordinato dalla Lockheed Martin nel 2017.

Il Crowsnest è costato al contribuente britannico quasi 270 milioni di sterline e secondo alcune fonti interne alla Royal Navy è “troppo sensibile per essere utilizzato”.

Il sistema sarebbe dovuto entrare in servizio in tempo per partecipare alla prima missione della HMQ Queen Elizabeth ma, poco di Natale, durante un campagna di test sono emersi dei problemi al software.

I ritardi dovrebbero spostare il raggiungimento dell’IOC (Initial Operational Capability) e della FOC (Full Operational Capability) che avrebbero dovuto essere raggiunte rispettivamente alla fine del 2020 e nel 2022.

Il Crowsnest è stato sviluppato da Lockheed Martin con Thales ed è formato da una versione più avanzata del radar Cerberus, installata sui Sea King ASaC-7 con un radar Thales Seatchwater 2000 AEW a scansione meccanica. Inizialmente Lockheed aveva proposto una versione equipaggiata con il radar AN/APG-81 di Northrop Grumman (lo stesso installato sull’F-35) ma è stato giudicato troppo costoso.

Photo: Leonardo UK


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *