Il 2021 per la sostituzione dell’aereo del “giorno del giudizio” dell’US Air Force


L’Air Force intende assegnare il primo contratto per la sostituzione dell’E-4B nel 2021 con un budget di 76,4 milioni di dollari, più di sei volte i 12,7 milioni di dollari approvato dal Congresso nel 2020.

Il piano per la sostituzione degli E-4B prevede una spesa complessiva di 634,6 milioni di dollari tra il Fiscal Year 2019 e il Fiscal Year 2025. Il picco di spesa è previsto per il FY2025 con 143 milioni di dollari.

L’E-4B, conosciuto anche come “Doomsday” o dal nome del progetto “Nightwatch”, è la parte focale del National Airborne Operations Center (NAOC) e fornisce i servizi di comando, controllo e comunicazioni nel caso di guerra nucleare o altri eventi catastrofici tale da distruggere la rete terrestre NC3 (Nuclear Command and Control and Communications). Inoltre, i jumbo modificati tengono “connesso” il Segretario alla Difesa nei suoi viaggi oltremare. Dagli anni 70′ sono rischierati presso la Offutt AFB in Nebraska.

L’ufficio Cost Assessment and Program Evaluation (CAPE) del Dipartimento della Difesa ha lanciato lo scorso anno una “analisi delle alternative” per individuare un velivolo in grado di assolvere i compiti attualmente in carico all’E-4B Doomsday (NAOC), al C-32 (il 757 impiegato per i voli di stato) e l’E-6B Mercury (ABNCP/TACAMO) della Navy. Il completamento dello studio, chiamato NEAT, dovrebbe avvenire entro questo anno.

L’Air Force intende completare i documenti richiesti e le attività necessarie per emettere un Request for Proposal (RFP). L’RFP sarà seguito nel 2021 di un contratto per la pre ingegnerizzazione, costruzione e sviluppo per completare l’SRD (System Requirements Document) e gli studi di riduzione dei rischi.

E-4B, l’aereo per il giorno dell’apocalisse

Rispetto ad un tradizionale Boeing 747 l’E-4B ha subito moltissime modifiche sia per adattarlo al ruolo di comando, controllo e comunicazioni ma anche per aumentarne la sopravvivenza. Il “Doomsday” è protetto dagli impulsi elettromagnetici (EMP), protezioni contro gli effetti nucleari e termici, migliore insonorizzazione ed un sistema di condizionamento migliorato per raffreddare i sistemi elettronici.

L’E-4B viene impiegato dall’US Federal Emergency Management Agency come centro di comando durante le operazioni di soccorso a seguito di disastri naturali come uragani e terremoti.

Foto: (Prima pagina) A U.S. Air Force E-4B National Airborne Operations Center aircraft takes off from Offutt Air Force Base, Nebraska, July 10, 2019. The E-4B provides travel support for the Secretary of Defense and their staff to ensure command and control connectivity outside of the continental United States. (U.S. Air Force photo by Staff Sgt. Jacob Skovo) (Copertina) An E-4B aircraft is towed out of its hangar June 17, 2009, at Offutt Air Force Base, Nebraska. The E-4B serves as the National Airborne Operations Center for the president, secretary of defense and the Joint Chiefs of Staff. (U.S. Air Force Photo by Josh Plueger)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *