Il Giappone lancia il programma per il nuovo caccia F-X


Nell’ambito del bilancio della Difesa 2020 il Giappone lancia il programma per il nuovo caccia F-X.

Infatti, il Ministero della Difesa di Tokyo ha previsto una spesa di circa 28 miliardi di yen, pari a poco più di 230 milioni di euro, per iniziare lo sviluppo.

Nel documento sono indicate quattro aeree attorno alle quali si svolgerà il programma:

  1. Japan-led Development of F-X
  2. Research on the Integration of the Mission System of a Fighter
  3. Research on Technology for Remote Control Support Aircraft Technology
  4. Strengthen Posture for Development of Future Fighter

La prima aerea “Japan-led Development of F-X” dichiara chiaramente le intenzioni di Tokyo, guidare lo sviluppo del nuovo caccia. A tal fine, è previsto lo stanziamento di 11 miliardi di yen che permette di avviare lo sviluppo guidato dal Giappone con un ambito di collaborazione internazionale. Tokyo guarda ad aerei da caccia che possano svolgere un ruolo chiave nella futura guerra in rete. Con questi undici miliardi di yen inizia il processo di progettazione concettuale del sistema generale dell’aereo da caccia.

Per quanto riguarda la seconda area “Research on the Integration of the Mission System of a Fighter” si tratta dell’attività di ricerca sull’integrazione del sistema di missione del nuovo caccia. Il Governo per questa attività stanzia 7,6 miliardi di yen. Da notare che tale attività di ricerca è finalizzata a consentire al Giappone nel futuro di controllare il sistema di missione, che è fondamentale per la capacità operativa e di esecuzione della missione del nuovo caccia.

Sul terzo punto ” Research on Technology for Remote Control Support Aircraft Technology” si tratta di attività relativa la ricerca della tecnologia interfaccia uomo-macchina. Questa tecnologia è necessaria per il volo e per il controllo remoto. Infatti, si prevede che il caccia possa interfacciarsi con velivoli senza pilota a controllo remoto di supporto alle missioni. Per questa attività sono stanziati i primi 100 milioni di yen.

Infine, per il quarto punto “Strengthen Posture for Development of Future Fighter“, è l’attività volta a trasferire il programma F-X sotto l’egida della ATLA o Acquisition, Technology & Logistic Agency, al fine di attuare efficacemente lo sviluppo del nuovo caccia.

Immagine Ministero della Difesa Giapponese


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet