Il Comando delle Forze Speciali USA alla ricerca di un nuovo veicolo trasporto truppe


L’U.S. Special Operations Command (SOCOM) ha emanato una Request for Information (RFI) nell’ambito del programma Joint Armored Ground Mobility System (JAGMS) per l’acquisizione di nuovi veicoli tattici blindati.

Attualmente l’USSOCOM impiega 33 Armored Ground Mobility System (AGMS) derivati dal trasporto austriaco Pandur 6×6 e modificati dalla AV Technology con il supporto della General Dynamics.

Il nuovo JAGMS, secondo le richieste statunitensi, dovrà essere in grado di ospitare dai 9 agli 11 passeggeri e dovrà essere aviotrasportabile nel compartimento di carico di un C-130. L’armamento sarà composto da una RWS (Remote Weapon Station) con sistema di puntamento elettro-ottico ed infrarossi. Non è escluso che possano essere presenti anche ulteriori telecamere disposte attorno al blindato per diminuire i punti ciechi. Il mezzo dovrà avere i requisiti di resistenza e resistenza così come descritto nel Survivability Requirements Annex (classificato “Segreto”).

L’RFI servirà all’USSOCOM per determinare la tipologia, la sostenibilità e la maturità dei veicoli corazzati presenti sul mercato. Le aziende che vorranno partecipare dovranno attenersi ad ogni specifica richiesta dal committente e inviare le proprie valutazioni di fattibilità e rischio.

La fase di sperimentazione del JAGMS dovrebbe avvenire nel FY2023/2024 e il dispiegamento ai reparti l’anno successivo.

Foto: Twitter


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet