Si sposta il cuore del SACCS


Lo scorso mese, presso la base dell’US Air Force di Offutt, sono ufficialmente iniziati i lavori di costruzione di un data center bunkerizzato che ospiterà il cuore del SACCS ovvero lo Strategic Automated Command and Control System.

Sistema di comunicazione dei Minuteman (fonte: US Air Force)

Il SACCS ha il compito di controllare, smistare e inoltrare i messaggi di emergenza (Emergency Action Message) verso i reparti che impiegano armamento nucleare.

Per oltre quarant’anni il cuore pulsante del sistema, un mainframe IMB Serie 1 (IBM AN/FSQ-31), è rimasto in funzionante nello stesso posto all’interno dell’Edificio 500 sempre ad Offutt.

Dall’IBM, progettato negli anni 70′ per volere di Curtis LeMay, dipendono oltre 140 terminali sparsi in 115 diverse location.

A server rack is disassembled to be removed as a room in building 500 is renovated for the Strategic Automated Command and Control System Feb. 26.

Il core del SACCS sarà quindi trasferito all’interno di un nuovo bunker in grado di assicurare una protezione maggiore e la possibilità di effettuare gli aggiornamenti previsti dal piano NC3 dell’Air Force.

Tommy Baldwin dismantles a server rack as part of the relocation of the Strategic Automated Command and Control System Feb. 26.

Il piano NC3 dell’US Air Force è inteso per aggiornare l’architettura attuale per renderla il più possibile resistente ad un ampio spettro di minacce come ad esempio gli attacchi cibernetici.

Risultato immagini per SACCS offutt

A partire dal 2019 i militari dello Strategic Command hanno smesso di usare i floppy disk da otto pollici nel SACCS. Al loro posto, in uso dagli anni 70′, vengono ora impiegate memorie solide.

Il completamento dei lavori è previsto entro la fine dell’anno corrente.

Video


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet