Raytheon completa il primo test per il radar anti missili ipersonici


Raytheon ha completato Martedì 17 la prima fase di test sul radar che sarà la base del Lower Tier and Missile Defense Sensor dell’US Army (LTAMDS).

Il nuovo radar LTAMDS è sviluppato su specifiche dell’US Army per poter essere anche in grado di individuare missili che volano a velocità ipersoniche.

La prima fase di test è stata tenuta all’interno di appositi locali ad ambiente controllato per valutare la capacità di individuazione del radar su diversi bersagli simulati. La prossima fase si svolgerà all’aperto con bersagli “reali”.

LTAMDS

LTAMDS è formato da una antenna primaria montata anteriormente e da due array secondari nella parte posteriore. La fusione dei dati permette l’individuazione simultanea di più bersagli provenienti da ogni direzione eliminando eventuali angoli ciechi. Il radar sfrutta la tecnologia AESA e componenti al nitruro di gallio.

L’US Army ha assegnato a Raytheon a ottobre un contratto da 384 milioni di dollari per la fornitura di sei unità del LTAMDS. Il nuovo radar sostituirà quello attualmente impiegato nel Patriot per l’Integrated Air and Missile Defense network.

Video


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *