La Guardia Nazionale Ucraina


La Guardia Nazionale Ucraina, storia, aspetti e riorganizzazione del 2014.

Agli albori del nuovo Stato ucraino, sul finire del 1991 su proposta del parlamento ucraino, fu formata la Guardia Nazionale.

Anteprima immagine

Da li a poco la Forza sarà impiegata (seppur indirettamente) nel conflitto transnitriano, contribuendo alla difesa della frontiera ucraina. Successivamente fino al nuovo millennio le unità della Guardia Nazionale hanno condotto operazioni anti-contrabbando condotte sul confine con la Moldavia e la Transnistria.

Anteprima immagine
KYIV, UKRAINE – AUGUST 24, 2016: Soldiers of the National Guard of Ukraine during military parade in Kyiv, dedicated to the Independence Day of Ukraine

Ma nel 2000 ci fu una battuta d’arresto, più precisamente l’11 gennaio, allorquando l’allora presidente Kuchma ordinò nell’ambito di una spending review che colpì anche il comparto Difesa e Sicurezza, lo scioglimento della GNU che fu fusa con le “Truppe Interne Ucraine”, un corpo di Polizia ad ordinamento militare, rimasto in attività per 22 anni.

Anteprima immagine

Nel 2014, dopo le proteste anticorruzione di Euromaidan ed il repentino peggioramento della situazione politica, sopratutto nell’est del Paese, durante la crisi dell’intervento russo in Crimea, la GNU fu riformata, dando la possibilità a milizie e formazioni paramilitari di partiti politici di inserire tra le sue fila anche propri uomini. Nel pieno dell’emergenza anche vari cadetti delle scuole militari furono incorporati, con un piano governativo di reclutare 10’000 persone in 15 giorni.

Anteprima immagine

Con la legge della riforma numero 4393, il numero previsto della Forza era di 33’000 effettivi, con il compito di: ordine pubblico, proteggere centrali nucleari, ripristino delle attività governative centrali. In particolare nell’est del Paese la GNU rafforzava la sua presenza militare, nel timore di una invasione russa su larga scala. A fine marzo 2014 la GNU era una forza prettamente di fanteria leggera in riorganizzazione, fortemente dipendente dalle unità meccanizzate dell’esercito; tutto ciò andava a collidere con la sua “antica” vocazione di fanteria meccanizzata. I primi battaglioni, dopo un periodo di addestramento di 3 settimane, erano pronti all’azione, con effettivi di età compresa da i 18 ai 55 anni.

Anteprima immagine

Peraltro, la GNU si era riorganizzata in modo “approssimativo” in un clima di totale confusione politica-istituzionale contornato da gravi crisi interne ed esterne. Nel biennio 2015/16 la GNU conobbe un riordino con nuove specialità e professionalità. Infatti, fu organizzata la 4a Brigata di Reazione Rapida avente il compito di “convertire” la Guardia Nazionale in una Forza professionale. Nello stesso 2015 il controverso Battaglione Azov acquisì il titolo di “Reggimento”, con le sue unità pienamente operative e definite, divenendo la branca delle Operazioni Speciali della GNU, con specialità di guerriglia, ricognizione e disinnesco EOD.

Il contributo della GNA nella guerra del Donbass è stato importante, sopratutto, nella riconquista e difesa di Mariupol e nel respingere le forze prorusse a Novoazovsk. Vari gruppi specializzati della GNU affiancano tutt’oggi i militari sul fronte orientale.

Organizzazione

La GNU dipende dal Ministero dell’Interno, il comandante generale è scelto dal Presidente; la struttura nazionale è suddivisa in comandi settentrionale, meridionale, occidentale, orientale e centrale. Esiste, ma solo sulla carta un sesto comando quello della Crimea che, ovviamente, non è operativo data la situazione della penisola.

Si tratta di unità per lo più miste, di consistenza variabile come è variabile ed eterogeneo il materiale a disposizione di tali reparti, anche se negli ultimi anni sì è data la priorità alla distribuzione di sistemi d’arma prodotti in Ucraina

Addestramento

La formazione delle nuove reclute prevede un periodo di addestramento base di due settimane, rivolto alla conoscenza delle armi, tecniche di combattimento, lettura delle mappe e comunicazioni. I candidati che intendono rimanere a tempo pieno, ricevono un ulteriore addestramento di perfezionamento di quattro settimane.

Armamento

La GNU ha avuto diverse fasi evolutive e ciò si rispecchia nel tipo di arsenale utilizzato. Allo stato attuale l’inventario prevede:

Pistole:

  • Fort 12/14/17/21
  • Maakarov
  • PB silenziata
  • Stechkin AP

SMG:

  • MP5 utilizzate dai reparti d’elitè

Fucili d’assalto:

  • AKS 74U AKMS proventienti da vecchi stock URSS
  • Fort 221 versione su licenza del Tavor 21 israeliano
  • AK 74 arma standard della Guardia pre riforma

Fucili a canna liscia:

  • Saiga 12 fucile russo utilizzato dai reparti d’elitè

Fucili da cecchino ed antimateriale:

  • Barrett M82 consegnati a partire da marzo 2015
  • Fort 301
  • VPR 308

Mitragliatrici leggere:

  • Fort 401 IMI Negev prodotta su licenza in Ucraina

Lanciagranate:

  • UAG 40 AGL di concezione ucraina

Missili ed razzi anticarro:

  • RPG 7/18/22/26
  • SPG 9
  • Skif ATGM
  • 9K111 Fagot
  • 9M113 Konkurs.

MBT:

  • T64 nelle versioni B1M, BV e B,

IFV ed APC:

  • BMP 1
  • BMP 2
  • BTR 3 ordinati 200 nel 2015
  • BTR 60
  • BTR 70
  • BTR 80
  • Kozak 2
  • KrAZ Shrek
  • KrAZ Spartan
  • KrAZ Cougar
  • KrAZ Cobra
  • Saxon con compiti di Medevac e posto comando
  • Bar 6/8 APC a basso prezzo
  • Varta Novator
  • BRDM 2

Artiglieria:

  • 2S1 Gvozdik
  • D30
  • T12
  • BS 3

Veicoli:

  • UAZ
  • VW Transporter

Pickup :

  • Nissan
  • Benz Classe G

Autocarri:

  • MAZ
  • Kamaz
  • Ural
  • GAZ
  • Isuzu.

Aerei:

  • An-26
  • An-72
  • An74

Elicotteri:

  • Mi-8 Hip, 4 esemplari
  • Airbus H 125, ordinati 24 esemplari
  • Airbus H 145, ordinati 24 esemplari
  • Airbus H225 21 esemplari di seconda mano ordinati nel 2018 di cui il primo consegnato

UAV:

  • BpAK P 100

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet