Niente da fare, il secondo An-225 non verrà finito


File:Антонов Ан-225 19530503763, Киев - Антонов (Гостомель ...

L’Antonov An-225 Mriya è l’aereo più pesante del mondo, un vero gigante dei cieli, in grado di trasportare fino a 250 tonnellate di carico ma è solo.

Il programma originale vedeva la costruzione di due esemplari: quello che ora è in servizio come UR-82060 ed un secondo velivolo.

Antonov 225 Mriya Pictures

La storia di entrambi gli aerei non è andata sempre liscia. Il primo esemplare volò per la prima volta nel dicembre 1988 venendo poi presentato al Paris Air Show nel 1989 e a Farnborough nel 1990. Nel 1994 gli vennero rimossi i sei motori e parcheggiato. Il secondo esemplare invece venne iniziato ma mai completato del tutto venendo abbandonato nel 1994.

Quando si palesò l’esigenza di un aereo superiore all’An-124 il primo An-225 venne nuovamente motorizzato e messo in condizioni di volo.

Il completamento del secondo invece ha vissuto vari momenti di stop e riprese. Nel settembre 2006 venne deciso di completarlo per il 2008 ma nel 2009 l’aereo giaceva ancora incompleto. Nel 2012 l’AD di Antonov riferì che per farlo volare servivano almeno 460 milioni di dollari. Nella riprese dei lavori sono intervenuti a anche i cinesi ma di fatto la percentuale di completamento rimane attorno al 65%.

Uno dei problemi maggiori è che la maggior parte delle componenti dovrebbe essere ordinata praticamente “su misura” a ditte russe e le relazioni diplomatiche tra i due paesi di certo non aiutano.

Sviluppi recenti

Il Presidente della Antonov, Oleksandr Donets, ha recentemente affermato al Kyiv Post che il completamento del secondo esemplare “richiederebbe una riprogettazione completa” e che l’impiego del Mriya è limitato dal fatto di essere troppo grosso e costoso per moltissime compagnie di trasporto aereo.

Mriya 2

L’AD ha aggiunto inoltre che “l’An-225 è nato per trasportare i Buran e non per voli umanitari […] Quasi il 35% degli aeroporti nel mondo non può accettarlo date le sue dimensioni e l’apertura alare…non recupereremmo i costi”.

Nel frattempo l’unico e solo An-225 ha finito, dopo quasi due anni, i profondi lavori di ammodernamento che hanno visto la sostituzione di alcuni sistemi con prodotti ucraini.

Fonti: foto 1, foto 2, foto 3


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet