DASA assegna 2,3 milioni di sterline per lo sviluppo di nuove tecnologie di sensori


Il Defence and Security Accelerator (DASA) ha aggiudicato 13 contratti per un valore complessivo di 2,3 milioni di sterline per lo sviluppo di una migliore funzionalità di sensori elettro-ottici e infrarossi (EOIR).

La competizione Advanced Vision 2020 e Beyond , organizzata per conto del Defence Science and Technology Laboratory (Dstl) , ha richiesto innovazione e nuovi approcci dall’industria, comprese le piccole e medie imprese e il mondo accademico.

I sensori elettro-ottici e infrarossi (EOIR) sono una capacità militare chiave utilizzata per la sorveglianza, la ricognizione, l’acquisizione del bersaglio, l’avvertimento delle minacce, il rilevamento del bersaglio ed altro ancora.

I potenziali casi d’uso degli approcci innovativi in ​​fase di sviluppo comprendono:

  • Imaging in ambienti difficili come nuvole o fumo, luce scarsa o assente e presenza di fogliame o mimetizzazione;
  • Rilevamento e identificazione di piccoli bersagli come droni, snipers, persone, armi e veicoli;
  • Individuare oggetti a più di 20 km di distanza e classificare veicoli come amichevoli o avversari.

Inoltre, i sensori EOIR offrono un approccio complementare ai sensori di radiofrequenza, essendo in grado di rilevare oggetti in ambienti in cui il radar è in difficoltà o di operare contro oggetti che hanno un’impronta radar naturalmente più bassa, quindi, più difficili da identificare.

Andy Cole, project manager di Dstl, ha dichiarato:

La natura in continua evoluzione delle operazioni militari significa che desideriamo investire in tecnologie nuove e resilienti in grado di funzionare in ambienti contestati e congestionati, che estenderanno la portata, ridurranno il costo e le dimensioni, e amplieranno la gamma di obiettivi che possono essere affrontati da Sensori EOIR.

Katy Violet, responsabile della consegna associata della DASA, ha dichiarato:

DASA trova e finanzia le migliori idee e soluzioni innovative dalle più brillanti menti della scienza, della tecnologia, del mondo accademico e della ricerca per offrire alle nostre Forze Armate e ai Servizi di Sicurezza un vantaggio sui nostri avversari, supportando al contempo brillanti aziende del Regno Unito da start-up, piccole e medie imprese di dimensioni, università fino ai principali datori di lavoro.”

Tali contratti sono stati aggiudicati a:

  • Thales
  • Teledyne e2v
  • Università di Strathclyde
  • Università di Exeter
  • QinetiQ (2 proposte finanziate)
  • Università di Stirling
  • Università Heriot-Watt
  • Università di Bristol
  • Iceni Labs
  • Consulenza Frazer-Nash
  • Ottica vivente
  • Spectra Medical

Fonte e foto: Ministry of Defence UK


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *