La fanteria di marina russa


La fanteria di marina russa (MPR Morskaya Pekhota Rossii), insieme alle forze di artiglieria e missilistiche della difesa costiera, fa parte delle Truppe Costiere della Marina Russa (Beregovye Voyska VMF Rossii).

Alla stregua dei paracadutisti sono considerate delle forze speciali, per cui vestono la caratteristica “telnyashka”[1] a righe bianco azzurre ma adottano come copricapo un basco nero. Sono parte integrante delle IRF-Immediate Response Force Russe.

http://2.bp.blogspot.com/_clW92NzmFvI/Se5D6jubsMI/AAAAAAAAA80/qijOwIj62mQ/s400/naval+infantry.jpg

Storia

Creata il 16 novembre 1705, in seguito ad un decreto di Pietro I, per le operazioni di protezione e sbarco, della flotta del Baltico, dalla fondazione ad oggi, ha partecipato a tutti i conflitti in cui l’URSS, attuale Russia, è stata coinvolta. Il Morskaya Pekhota Rossii ottenne la gloria durante la seconda guerra mondiale ed era considerato l’élite delle forze armate sovietiche. Nel 1991-1993 i marines della Flotta del Baltico hanno sostenuto il ritiro delle forze sovietiche/russe dagli stati baltici. Nel 1992-1993 i marines della Flotta del Mar Nero hanno preso parte alle operazioni di mantenimento della pace in Abkhazia e Georgia. Nel 1994, quando scoppiò la prima guerra cecena, alcuni dei battaglioni d’assalto paracadutisti, che costituivano la principale forza di combattimento del Morskaya Pekhota Rossii, che erano ridotti al 20% della loro forza effettiva, furono rapidamente ripianati e, dopo un breve periodo di addestramento, dispiegati in Cecenia. Furono loro a prendere il palazzo presidenziale a Grozny il 19 gennaio 1995.

Russian troops seize Ukraine marine base in Crimea

A metà degli anni ’90, tra la guerra in Cecenia e le crescenti tensioni nell’ampio Caucaso settentrionale, il Ministero della Difesa iniziò a creare nuove unità nella Flottiglia del Caspio, che nel settembre 2000 diede origine alla 77a Brigata Indipendente Guardie della Fanteria di Marina e, di seguito, impegnata nella seconda campagna cecena. Nel 2000-2005 la stessa Brigata è stata coinvolta in numerose missioni di combattimento nel Caucaso settentrionale.

Nel 2008 le unità della flotta del Mar Nero furono coinvolte nell’operazione contro la Georgia. A febbraio e marzo 2014, le unità della 810a Brigata Fanteria di Marina della flotta del Mar Nero ebbero impiego nel blocco delle basi militari ucraine in Crimea, mentre le unità assegnate alla Flotta del Baltico e del Mar Caspio, furono dispiegate sul confine russo-ucraino nelle regioni di Voronezh e Rostov nel 2014 -2015.

Negli anni 2000 la Marina Russa avendo ripreso le missioni in parti distanti del globo,  ha impiegato la Fanteria di Marina con particolare attenzione nelle attività anti-pirateria al largo delle coste della Somalia. [2]

Negli ultimi anni, i fucilieri di marina hanno operato nell’Artico, tra cui Chukotka, Wrangel Island e altre isole nell’Oceano Artico. Oggi garantiscono anche la difesa della base navale russa di Tartus in Siria.

Missilito on Twitter: "PHOTO: Russian #Navy Ropucha class large ...

Caratteristiche di impiego

Il ruolo principale in cui sono impiegati i marines russi sono le operazioni di sbarco anfibio, in cui servono come primo scaglione, in sostanza, guidano l’assalto durante gli sbarchi iniziali, all’esercito spettano le successive ondate.[3] A tal fine, sono costantemente addestrati per le operazioni di imbarco e sbarco da navi da sbarco anfibie ed imbarcazioni d’assalto. Gli scenari di addestramento includono lanci con paracadute e discesa in corda doppia dagli elicotteri. Le esercitazioni annuali della Marina Russa prevedono operazioni di sbarco da navi d’assalto anfibie, hovercraft, aviolanci o avio assalti da aerei ed elicotteri. Altro impiego è quello della difesa di tratti costieri e basi navali.

Rob Lee on Twitter: "Thread: The Baltic Fleet's 336th Independent ...

Formazione ed Addestramento

Con una forza di circa 27.000 uomini la Morskaya Pekhota Rossii è all’ 80% costituita da soldati professionisti[4] e non da “srochniki” coscritti.

Gli Ufficiali frequentano la Scuola dei servizi combinati dell’Estremo Oriente a Blagoveshchensk e la scuola di Paracadutimo a Ryazan. Il loro iter formativo completo dura cinque anni.

Sergenti e Specialisti sono addestrati presso il 907° Centro di addestramento congiunto della Marina Russa nella regione di Leningrado.

I soldati professionisti ricevono l’addestramento presso le unità di impiego.

Le unità (Battaglioni e Brigate) svolgono addestramento di amalgama presso il 333° Centro di Addestramento di Mulino, nella regione di Nizhny Novgorod.

Organizzazione

Attualmente, ogni Flotta della Marina Russa, ad eccezione di quella del Pacifico che ne ha due, ha assegnata una Brigata di Fanteria di Marina la cui composizione è standard ed in ciascuna Brigata, un Battaglione di Fanteria è addestrato al lancio con paracadute, mentre nei restanti Battaglioni, almeno una Compagnia è addestrata anche per eseguire missioni di assalto aereo. Caso a se stante è la Flottiglia del Caspio che ha una Brigata a ranghi ridotti (le intenzioni sarebbero quelle di completarla alla stregua delle altre Brigate).

cliccare sulla tabella per ingrandirla

L’unità a livello Battaglione costituisce la spina dorsale della Fanteria di Marina; un Battaglione è composto da tre Compagnie di Fanteria, una Compagnia Mortai, un Plotone c/c con ATGM 9K111 “Fagot” o 9K115 “Metis”, un Plotone c/a con MANPAD, un Plotone lanciagranate con AGS-17 “Plamya” lanciagranate automatico da 30 mm e da una Compagnia Supporti che comprende unità rifornimento, manutenzione e riparazione, mediche e trasmissioni.

Complessivamente, il Battaglione conta su oltre 500 uomini. Questa unità costituisce la forza d’attacco anfibia di base per la condotta di operazioni di assalto anfibio. Ma l’unità di combattimento più polivalente della Brigata di Fanteria di Marina è il Battaglione d’Assalto Paracadutista, composto su tre Compagnie d’Assalto Paracadutisti ed una Compagnia Mortai da 82 mm. Il personale delle unità di assalto e ricognizione riceve l’addestramento da paracadutista.

Mezzi

I reparti di Fanteria di Marina sono motorizzati o meccanizzati, nel primo caso sono equipaggiati con 34 BTR-82A APC e 9 2S23 Nona-SVK 120 mm mortar system, nel secondo caso con MT-LB e 2S31 120mm mortar system. I Battaglioni Carri sono equipaggiati con 31 T-80BV. I Battaglioni di Artiglieria con 12 semoventi 2S1M Gvosdika 122 mm, 6 2S3 Akatsiya 152mm SPH mm, 6  BM-21 “Grad” lanciarazzi da 122 mm e UAV “Eleron” and “Orlan”, in alternativa 18 D-30 da 122 mm a traino meccanico e 6  BM-21 “Grad”. I Battaglioni da Ricognizione sono equipaggiati con BMP-2, BRM-2 e veicoli leggeri Tigr-M 4×4 in varie versioni. Le unità c/a hanno le squadre montate su BTR-82A o MT-LB e sono dotate di 9K333 Verba Man-Portable Air Defense System (MANPAD) e di ZSU-23-2M (AAG) montate su autocarri Kamaz 4×4. Il battaglione rifornimenti riparazione e trasporti ha una 15 di PTS-4.

https://i.servimg.com/u/f86/19/24/79/25/0_1fbe14.jpg

Al contrario delle Vozdushno-Desantniye Voyska[5] la Morskaya Pekhota Rossii non ha veicoli specializzati, ha ricevuto un certo numero di BMP-3 per equipaggiare una cp. per battaglione e 20/30 2S25 SPRUT-SD ma alcuna versione specializzata del veicolo da combattimento di fanteria BMP-3, come BMMP, BMP-3F, BT-3F.

La  61a Brigata F.M. è una unità peculiare, equipaggiata con mezzi idonei alla condotta di operazioni in climi artici, in analogia alle altre due brigate dell’esercito, la 200a Separate Motor Rifle Brigade e la 80a Independent Motor Rifle Brigade, è equipaggiate principalmente con MLBSh, un MT-LB modernizzato, il nuovo MT-LBu Toros, DT-30PM, Snowmobile TTM-1901-40.

Russian Ministry of Defense (MoD) may order new Toros tracked armoured vehicles for its units deployed in the Arctic Region, according to a source in the defense industry. The Toros was unveiled for the first time to the public at Army-2015, the International Military-Technical Forum which was held in Moscow (Russia) in September 2015.

Armamento

Le armi da fuoco individuali e di reparto includono:

  • MP-443 Grach, pistola semi-automatica (9 × 19mm Parabellum)
  • AK-74M, Fucili d’assalto (5,45 × 39 mm)
  • RPK74M mitragliatrice leggera (5,45×39 mm)
  • PKM, mitragliatrice per uso generale (7,62 × 54 mm R)
  • PKP 6P41 “Pecheneg”, mitragliatrice per uso generale (7.62 × 54mmR)
  • Kord, mitragliatrice pesante (12,7×108 mm)
  • Dragunov SVD e SVDS, fucile di precisione (7.62 × 54mmR).
  • Steyr-Mannlicher SSG 08[6]
  • ASVKM contro materiali (12,7x108mm)
  • VSS Vintovka Snayperskaya Spetsialnaya (subsonici 9x39mm SP-5)
  • Bombe a mano RGO (difensiva) RGN (offensiva)
  • GP-25 e GP-30, lanciagranate da 40 mm sotto canna
  • AGS-17 Plamya (Flame), lanciagranate automatico da 30 mm
  • DP-64 Nepryadva lanciagranate anti sabotatori da 45 mm[7]
  • RPO-A “Shmel” (Bumblebee), attualmente in sostituzione del vecchio “Rys” di RPO (Lynx)
  • Lanciarazzi anticarro RPG-22 ,RPG-26, RPG-30
  • 9K333 Verba Man-Portable Air Defense System (MANPAD)
  • Ottiche 1p63  per AK and PKP, PSO-1-2M per Dragunov SVD, SVDS e VSS

Speciali: Ots-14 Groza bullpup sia 7,62×39 che 9×39, VSS Vintorez 9×39 AS /ASM Val 9×39 SR-3/SR-3M Vikhr 9×39 lanciabombe DP-64

Equipaggiamento

L’equipaggiamento Ratnik[8] comprende oltre 40 componenti, tra cui armi da fuoco, armature e dispositivi ottici, di comunicazione e di navigazione, nonché sistemi di supporto vitale e di alimentazione e persino ginocchiere e gomitiere. L’attrezzatura può essere utilizzata da fanteria regolare, operatori di lanciarazzi e mitragliatrici, piloti/conduttori, scouts, pesa 20 chilogrammi. L’uniforme “Ratnik” comprende anche cibo, filtri per l’acqua, forniture mediche, una tenda e un sacco a pelo. Il motivo mimetico dell’uniforme da campo di Ratnik rende i soldati meno visibili alle telecamere a infrarossi. Le uniformi in tessuto rinforzato con fibre di composti polimerici proteggono il soldato dal fuoco aperto e da piccole schegge, mentre il giubbotto antiproiettile, rinforzato con inserti in ceramica e ibridi, è efficace contro le armi leggere compresi i proiettili perforanti. Inoltre, hanno ricevuto la Korsar-MP floatation armored vests.

Componente navale[9]

La cancellazione della vendita delle LHD Mistral, costruite da DCNS ora Naval Group, ha inferto un duro colpo alle ambizioni della Russia nel campo degli assalti anfibi. Tuttavia, continuerà, con la propria cantieristica, a tentare di mantenere capacità anfibie seppur limitate. Al momento sono disponibili nella Marina Russa:

  • 12 Large Dock Landing Ship/Landing Ship Tank classe “Ropucha” Project 775
  • 3 Large Dock Landing Ship/Landing Ship Tank classe “Ropucha II” Project 775 M (migliorata)
  • 5 Large Landing Ship Tank classe “Alligator” Project 1171
  • 2 Large Landing Ship classe “Ivan Gren” Project 11711 + 2 in costruzione
  • 4 Medium Landing Ships Classe “Polnocny-C” Project 774
  • 1 Utility Landing Ship classe “Polnocny-B” Project 771A
  • 2 Air-cushioned landing craft (LCAC) classe Zubr B Project 1232.2
  • 13 Air-Cavity Landing Craft classe “Serna” Project 11770 + 4 classe “Volga” Project 11771
  • 5 Landing craft, classe “Dyugon” Project 21820
  • 30 (+) Landing craft, classe “Akula” Project 1176
  • 4 High-Speed Landing Craft BK-16 + 2 BK-18

Russian Marine Troops to receive modern equipment and enhanced ...

  1. maglietta a strisce bianche e blu caratteristica delle Spetsnaz.
  2. Le navi da guerra e le navi di supporto coinvolte in queste operazioni portano sempre dei marine a cui è stato impartito un addestramento speciale contro il terrorismo. Quando i pirati somali, il 5-6 maggio 2010, hanno sequestrato la Moscow University, una nave cisterna civile russa, i marines russi hanno lanciato un’operazione di assalto e hanno recuperato la nave. Da allora, i pirati somali non hanno più attaccato le navi battenti bandiera russa o presidiate da marinai russi.
  3. È impensabile che la fanteria di marina russa sia in grado di assaltare un tratto di costa pesantemente difesa.
  4. La durata del contratto è di 5 anni ed esso può essere sottoscritto soltanto da cittadini che abbiano la fedina penale pulita, ovvero ai danni dei quali non sono stati aperti procedimenti penali, pronunciate sentenze di condanna o rinvii a giudizio.
  5. VDV Aviotruppe
  6. https://www.reddit.com/r/MilitaryPorn/comments/e2zgtf/russian_pacific_fleet_marines_with_their_rifles/
  7. https://www.armyrecognition.com/april_2019_global_defense_security_army_news_industry/russia_bazalt_details_dp-64_nepryadva_counter-sabotage_grenade_launcher.html
  8. https://39bullets.com/index.php?route=information/news/info&news_id=2
  9. http://www.hazegray.org/worldnav/russia/littoral.htmhttp://russianships.info/eng/today/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet