L’Esercito Italiano acquista altre 40 Nuove Blindo Centauro


La Direzione degli Armamenti Terrestri del Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti ha reso noto in data 28 maggio 2020 la Determinazione a contrarre n. TER 20/018-VI-variante alla D.A.C. n. TER 20/018.

Con questa nuova D.A.C. si richiede l’aggiornamento del prototipo alla versione 3.0, fatta eccezione per il verricello self recovery non più richiesto, e l’assistenza tecnica per il ciclo di prove di omologazione necessarie in seguito al aggiornamento della nuova configurazione.

Si prevede l’acquisto di 40 piattaforme Nuove Blindo Centauro in configurazione 3.0 integrata anche da tutti gli adeguamenti che dovessero derivare dalle prove di omologazione.

Le modifiche della versione 3.0 consistono principalmente nelle migliorie del sistema di tiro che consente l’impiego del munizionamento programmabile e si aggiungono a quelle delle versione 2.0, tra cui l’aumento visuale del pilota con nuovo blocco visori del sistema secondario di conduzione e sorveglianza. Altre importanti modifiche dello standard 2.0 sono il potenziamento del sistema elettrico della blindo e l’aumento a 180° dell’angolo di apertura dei portelli dell’equipaggio. Inoltre, sarà installato il sistema di back-up manuale per la movimentazione delle munizioni all’interno della blindo.

Ulteriori modifiche dello standard 2.0 sono l’introduzione della radio quadricanale ed una nuova antenna ad alta frequenza omnidirezionale del sistema RCIED posta sul cielo della torretta, eliminando, quindi, le quattro antenne originariamente disposte intorno alla torretta. Anche la RWS Hitrole Light di Leonardo è stata riposizionata, per ottenere il miglioramento del angolo di visuale del sistema panoramico di sorveglianza New Attila (Attila D), sempre di Leonardo, a disposizione del capocarro. Inoltre, sono stati adottati nuovi lanciatori di fumogeni (Rosy di Rheinmetall).

Nella D.C.A. sono richieste anche il supporto logistico decennale della nuova tranche con il completamento del supporto logistico decennale relativo alla 1a tranche di n.10 veicoli. Questo prevede:

-estensione garanzia dal 3° al 10° anno sul sito manutentivo di Lecce;

-manutenzione decennale;

-n. 4 set attrezzature (scafo+ torre) per il Sostegno Diretto;

-n.1 tensostruttura officina;

-n.2 tende ricovero;

-basket di beni e servizi a quantità indeterminata (ricambi extra garanzia/Teatro Operativo, attività manutentive, corsi, studi, aggiornamenti C2, sistema di guida evoluto).

Opzione

La Determinazione a contrarre n. TER 20/018-VI prevede a livello di opzione l’acquisto di n. 56 piattaforme Nuove Blindo Centauro in configurazione 3.0 integrata anche da tutti gli adeguamenti che dovessero derivare dalle prove di omologazione .

L’opzione copre il supporto logistico decennale della nuova tranche nonché l’acquisto di:

-n. 5 set attrezzature (scafo+ torre) per il Sostegno Diretto;

-n.3 complessi traino per il supporto logistico delle piattaforme (rif. VBM Freccia);

– n.1 tensostruttura officina;

-n.3 tende ricovero;

-basket di beni e servizi a quantità indeterminata (ricambi extra garanzia/Teatro Operativo, attività manutentive, corsi, studi, aggiornamenti C2, sistema di guida evoluto).

Costi previsti

Il finanziamento è previsto nelle Leggi di Bilancio 2016 e 2017 con 528 milioni di euro dal 2020 al 2029 stanziati dal bilancio del Ministero della Difesa e poco meno di 632 milioni di euro dal 2023 al 2030 dal bilancio del Ministero dello Sviluppo Economico. Pertanto, l’importo complessivo è pari ad 1 miliardo e 159.950.000 milioni di euro con uno sviluppo temporale dal 2020 al 2030.

Foto Ministero della Difesa


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet