2,3 miliardi di dollari a Raytheon per i radar del THAAD dell’Arabia Saudita


La multinazionale Raytheon Missiles & Defense si è aggiudicata un contratto da 2,3 miliardi di dollari da parte dell’U.S. Missile Defense Agency per la produzione di sette radar AN/TPY-2 per il sistema THAAD (Terminal High Altitude Area Defense).

Il contratto è parte della vendita attraverso il meccanismo dei Foreign Military Sales del THAAD all’Arabia Saudita.

AN/TPY-2

Configurazione THAAD
1 – Radar AN/TPY-2
2 – Electronic Equipment Unit
3 – Unità di generazione elettrica da 1,1 MW
4 – Unità di raffreddamento dell’antenna
5 – Unità di controllo
Fonte: radartutorial.eu

Il radar AN/TPY-2 FBX-T (Forward Based X-Band Transportable) opera in banda X è in grado di rilevare la minaccia rappresentata dai missili balistici. L’antenna è composta da 25.344 moduli trasmittenti/riceventi.

Può operare in due modalità: Forward-base mode e Terminal mode. Nella prima il radar rileva il missile balistico dopo il lancio come parte del Ballistic Missile Defense System (BMDS) mentre nella seconda è in grado di guidare i missili intercettori contro la minaccia in arrivo inviando i dati al THAAD.

E’ trasportabile da C-5 e C-17.

Immagine di copertina: Raytheon


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet