Taiwan rimette a nuovo il Patriot


Il Dipartimento di Stato americano ha dato parere positivo alla vendita, attraverso il meccanismo dei Foreign Military Sales, di un pacchetto con consente di ricondizionare i missili PAC-3 del sistema missilistico Patriot per circa 620 milioni di dollari alla TECRO (Taipei Economic and Cultural Representative Office).

La TECRO (in parole povere: la rappresentanza negli USA di Taiwan) riceverà dunque i pezzi di ricambio necessari per sostituire gli LLC (Limited Life Components), la certificazione del sistema, i test e la riparazione dei missili PAC-3 compresi SRT (Stockpile Reliability Testing) ed altri servizi e beni per rimettere pienamente in funzione le batterie missilistiche in servizio ed estendere la loro vita operativa di trenta anni.

Il lavoro verrà eseguito da Lockheed Martin come primo contraente.

Lo scorso anno la Raytheon aveva ricevuto un contratto da 9 milioni di dollari per sviluppare e aggiornare il sistema Patriot di Taiwan per un totale di cinque anni.

Immagine di copertina: Forze Armate della Repubblica di Cina


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet