Ha volato l’M-346FA dotato di radar Grifo


Il 13 luglio passato, la versione operativa dell’M-346 Fighter Attack, dotata della variante ottimizzata del radar Grifo di Leonardo, ha eseguito con successo il suo volo inaugurale. L’M-346FA è la nuova variante da attacco leggero sviluppata nell’ambito del programma “M-346 Light Fighter Family of Aircraft (LFFA)”. La versione FA del M-346 offre ai clienti funzionalità multiruolo sia di combattimento sia di addestramento, avendo sempre presente il contenimento dei costi.

Leonardo M-346FA aircraft equipped with Grifo radar
Foto Leonardo Company

La variante M-346FA offre tutte le capacità di addestramento avanzate del M-346, integrando al contempo sensori e apparecchiature di ultima generazione per operare come un efficace aereo da combattimento leggero. Il primo M-346FA sarà consegnato al cliente di lancio internazionale nel corso del 2021.

Il radar Grifo-M346

Il sensore principale del velivolo è il radar Grifo-M-346 multimodale a scansione meccanica di Leonardo. Trattasi di una versione appositamente ottimizzata del radar Grifo sviluppata da Leonardo per l’M-346FA.

null
Immagine Leonardo Company

Il radar Grifo-M-346 è una soluzione affidabile e ad alte prestazioni che offre, al contempo, grande precisione.L’M-346FA è, inoltre. protetto da un completo sottosistema Defensive Aids (DASS), mentre la suite di comunicazione incentrata sulla rete, incorporante un sistema di comunicazioni sicure e Tactical Data Link, garantisce l’interoperabilità. Il velivolo è predisposto ad impiegare il LINK-16 per interagire con le forze della NATO.

Grazie al radar Grifo, l’M346FA è in grado di svolgere missioni aria-suolo (CAS/COIN e attacco di precisione con munizionamento guidato), aria-aria (air policing e homeland defence) nonché missioni di ricognizione e sorveglianza (recce/istar).

Varietà di carichi trasportabili ed addestramento in scenari virtuali complessi

L’M-346FA è in grado di operare una vasta gamma di armi aria-aria e aria-terra tra cui missili aria-aria a guida IR e Radar, armi aria-suolo a guida Laser e/o GPS. Il velivolo può essere armato di un cannone (pod ventrale), sensori di ricognizione/sorveglianza e pod per designazione del bersaglio (Litening 5) nonché da guerra elettronica. Inoltre, il velivolo è integrato da un sistema HMD (Helmet Mounted Display) per entrambi i piloti.

Immagine
Immagine Leonardo Company

Per le missioni addestrative, l’M-346FA beneficia di tutte le funzionalità avanzate del trainer M-346, inclusa la possibilità di integrarsi in ambienti live-virtuali-costruttivi (LVC). Ciò comporta il collegamento del velivolo in volo per missione addestrativa con avanzati simulatori basati a terra, integrandolo in scenari virtuali con aerei “amici/nemici”, consentendo all’allievo di affrontare una vasta gamma di scenari tattici. 

Stato attuale del programma e probabili nuovi acquirenti

Lo M-346 in versione addestrativa è attualmente in servizio con le Aeronautiche di Italia (18 esemplari + 4 di proprietà Leonardo per la  l’International Flight Training School (IFTS), Polonia (16 esemplari ordinati), Israele (30 esemplari tutti in servizio) e Singapore (12 esemplari).

Immagine
Immagine Leonardo Company

Peraltro, fonti di stampa hanno riportato che lo M-346 è stato selezionato anche dal Turkmenistan (4 FA e 2 FT) e dall’Azerbaijan https://www.aresdifesa.it/2020/05/24/il-turkmenistan-acquista-in-italia/


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet