L’India acquista 45 Sprut SD per fronteggiare i Type 15 cinesi


L’Esercito indiano è in procinto di acquistare dalla Russia 45 2S25 Sprut SD per bilanciare i carri armati leggeri messi in campo dalla Cina.

I carri armati leggeri sono ricercati da ambedue gli schieramenti poiché consentono di operare nei territori di confine caratterizzati da una complessa morfologia del terreno e da numerose insidie non ultima l’alta quota.

La Cina ha recentemente mostrato in un video il suo carro leggero Type 15 operare in condizioni simili a quelle presenti nel territorio della LAC (Line of Actual Control) venendo rischierati per esercitazione nell’altopiano del Tibet.

L’urgenza indiana di colmare questa mancanza l’ha portata di nuovo tra le braccia dei russi così come avvenuto non molto tempo fa per i caccia.

Risulterebbe un programma di sviluppo per un carro leggero da parte del DRDO indiano ma fino ad ora non si conoscono ulteriori dettagli. Non stupirebbe che oltre a servire da gap filler gli Sprut SD possano servire agli indiani per raccogliere qualche “nozione” tecnica.

Sprut-SD

Il 2S25 Sprut-SD è un carro armato leggero cacciacarri russo presentato per la prima volta nel 2003 ad Abu Dhabi. E’ basato sullo scafo del BMD-3.

Il peso particolarmente ridotto, di appena 18 tonnellate, ed il motore diesel da 510 hp spingono lo Sprut-SD ad una velocità massima di ben 71 km/h (rapporto peso potenza di 28,3 hp/tonnellata).

Può operare a quote altissime, fino a 4000 metri, ed è possibile installare diversi accessori per agevolare le missioni in presenza di neve.

Una particolarità interessante è la possibilità di essere trasportato agganciato al gancio baricentrico di un Mi-26 oppure di essere aviolanciato da un Il-76 già con l’equipaggio a bordo.

Lo Strupt-SD nasce già come mezzo anfibio senza necessità di preparazione. In acqua, in base allo stato delle correnti, può raggiungere una velocità compresa tra gli 8 ed i 10 km/h.

Potenza di fuoco
Tank turret, Volgograd region.jpeg
Torretta dello Sprut
By www.volganet.ru, CC BY-SA 3.0, Link

La potenza di fuoco è assicurata da un cannone da 125 mm 2A75 con una cadenza di tiro di 7 colpi al minuto. Può impiegare colpi APFSDS, HE-Frag, HEAT e anche missili ATGM. E’ dotato di sistema di caricamento automatico. Può trasportare fino a 40 colpi di cui 22 subito disponibili. La massima depressione è di -5° mentre la massima elevazione è di +15°.

Come armamento secondario è equipaggiato con una mitragliatrice coassiale PKT da 7.62 mm.

Le sospensioni, del tipo idropneumatico, assicurano una buona stabilità e capacità di superare ostacoli che si attesta a 0,8 metri per quelli verticali e di 2,8 metri per le trincee.

La protezione è assicurata da una corazza in alluminio e composito in modo da non appesantire eccessivamente il mezzo. L’arco frontale ed i 40° a destra e sinistra forniscono una protezione contro armi da 23 mm ad una distanza di 500 metri e contro il fuoco di armi leggere.

L’equipaggio è composto da tre membri (pilota, capocarro e cannoniere).

L’unico operatore, fino ad ora, è la Russia dove nel 2009 erano in servizio 24 Sprut-SD. Gli ordini successivi furono cancellati e già nel 2013 le forze aviotrasportate hanno ordinato un nuovo cacciacarri basato sullo scafo del BMD-4 armato con il cannone da 125 mm 2A46M del T-90.

Type 15

Type-15 Light Tank.jpg
Type 15 (fonte: web)

Rispetto al Type 15 cinese che pesa 33 tonnellate (36 con il kit di corazzatura supplementare) lo Sprut dovrebbe consentire una maggiore mobilità grazie ad una bassa pressione sul terreno.

Il Type 15 è dotato di un motore diesel da 1.000 hp che porta il rapporto peso/potenza a 30,36 hp/tonnellata. L’armamento è composto da una cannone da 105 mm con caricamento automatico e da una mitragliatrice a controllo remoto da 12,7 mm. E’ possibile montare tramite apposito kit elementi di corazza reattiva.

Immagine di copertina: By Vitaly V. Kuzminhttp://vitalykuzmin.net/?q=node/531, CC BY-SA 4.0, Link


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet