Il Libro bianco del Giappone tra minacce regionali ed acquisti


Il Giappone ha delineato un deterioramento dell’ambiente geopolitico nella sua regione come posto in evidenza nel suo ultimo Libro bianco sulla difesa del Giappone, che è stato rilasciato dal Ministero della Difesa (MoD) il 14 luglio.

“L’incertezza sull’ordine esistente è in aumento e la concorrenza tra Stati sta diventando prominente in tutti i settori: politico, economico e militare”, ha affermato il Ministero della Difesa Itsunori Onodera. “Potenze militari con alta qualità e quantità sono concentrate nei dintorni del Giappone, dove si osservano tendenze chiare come un ulteriore potenziamento delle capacità ed un aumento delle attività militari”.

I dintorni del Giappone

“Un quadro di cooperazione regionale nel campo della sicurezza non è stato sufficientemente istituzionalizzato nella regione indo-pacifica e le questioni di lunga data in materia di diritti territoriali e riunificazione continuano a rimanere”. In particolare, il Ministero della Difesa ha accusato la Cina di condurre “azioni coercitive e unilaterali” intorno alle contestate isole Senkaku / Diaoyu nel Mar Cinese Orientale e che le sue attività marittime nel Mar Cinese Meridionale si stanno “espandendo e intensificando” nel tentativo di “cambiare lo status quo attraverso l’uso della coercizione ”.

Deconstructing Japan's Claim of Sovereignty over the Diaoyu ...

Il Ministero della Difesa ha anche dichiarato che sta monitorando da vicino la crescente cooperazione militare della Russia con Pechino, con un esempio di pattugliamento aereo congiunto tra i bombardieri strategici Tu-95 con le loro controparti cinesi H-6 sul Mar del Giappone e l’Oriente Mar Cinese.

Altrove, la Corea del Nord continua a “rappresentare minacce gravi e imminenti” con i suoi incessanti sforzi per migliorare le sue capacità missilistiche.

Approvvigionamento del Giappone per la difesa

Il Libro bianco delineava anche gli obiettivi del Giappone per gli appalti della difesa, con la guerra informatica e elettronica ben evidenziata. Questi includono la ricerca e lo sviluppo di velivoli da guerra elettronica e piattaforme elettromagnetiche resistenti come il velivolo Lockheed Martin F-35A/B.

JMSDF

La Forza di autodifesa marittima giapponese (JMSDF) riceveranno tre aeromobili di pattugliamento marittimo Kawasaki P-1, sette elicotteri Mitsubishi SH-60K, due cacciatorpediniere, un sottomarino e un dragamine. Il Ministero della Difesa ha inoltre confermato che la DDH-183 JS Izumo, una delle sue due portaelicotteri (DDH-184 JS Kaga), viene sottoposto a refitting per supportare le operazioni dei 42 velivoli F-35B in acquisizione, mentre un nuovo tipo di piccolo veicolo subacqueo senza pilota aiuterà la difesa subacquea.

Classe Izumo (cacciatorpediniere) - Wikipedia

JASDF

Anche la forza aerea di autodifesa del Giappone (JASDF) sarà potenziata, il programma F-35 va avanti con l’acquisizione di 105 F-35-A, inoltre è prevista la creazione di un’unità aerea senza pilota e di uno squadrone di rifornimento e trasporto aereo. Il paese guiderà anche gli sforzi per sviluppare il caccia F-X di prossima generazione del servizio.

Japan blames spatial disorientation for F-35 crash

Il Giappone sta anche equipaggiando la sua flotta di caccia Fighter Strike F-35 Lightning II Lockheed Martin con il missile Strike Joint (JSM) di nuova generazione, a lungo raggio e con guida di precisione ed ha confermato l’intenzione di acquisire il missile anti-nave Lockheed Martin AGM-158C a lungo raggio (LRASM) e il missile aria-superficie AGM-158B – portata estesa (JASSM-ER) per la flotta di aerei da caccia multiruolo Eagle F-15J.

JGSDF

La Japan Ground Self-Defence Force (JGSDF) riceverà nuove armi leggere come il fucile d’assalto Howa Type 20 cal. 5,56 mm e la pistola automatica Heckler & Koch SFP-9, oltre a più artiglieria e veicoli da combattimento. Questi includono sette obici semoventi ruotati Type 19 da 155 mm. e 33 autoblindo 8×8 Type 16.

https://asianmilitaryreview.com/wp-content/uploads/Type-16-MCV-JR-Ng-696x515.jpg

L’ MoD intende inoltre potenziare le sue difese aeree e missilistiche balistiche con l’acquisizione di missili terra-aria (SAM) SM-3 Block IIA e miglioramenti ai suoi sistemi SAM Raytheon Patriot.

Immagine di copertina: U.S. Army1st Lt. Nicholas Sereday, executive officer for Charlie Company2-113th Infantry assigned to Combined Joint Task Force-Horn of Africa(CJTF-HOA), gives a concept of operations (CONOP) brief to Japanese and U.S.military forces during a bilateral field training exercise (FTX) in Djibouti,Africa, Oct. 2, 2019. The FTX was part of a Japanese-led noncombatantevacuation operation (NEO) exercise, which also included African coalitionpartners. (U.S. Air Force photo by Senior Airman Gabrielle Spalding)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet