IFV Lynx KF41 all’Ungheria



L’Ungheria avrebbe selezionato il nuovo IFV (Infantry Fighting Vehicle) Lynx KF41 prodotto da Rheinmetall. Lo ha riferito l’agenzia di stampa ungherese MTI.

Rheinmetall avrebbe siglato un contratto per costituire una joint venture che produrrà un numero non divulgato di Lynx KF41 IFV in Ungheria, con il primo veicolo da combattimento della fanteria consegnato presumibilmente a partire dal 2022.

Secondo quanto riferito da MTI, il contratto avrebbe un valore superiore i 2 miliardi di euro che sarebbe il più importante tra i programmi di ammodernamento intrapresi negli ultimi anni dall’Ungheria.

Infatti, in questi ultimi anni sono stati acquistati 44 carri armati Leopard 2A7 e obici semoventi 24 PzH 2000 155mm che saranno forniti da Rheinmetall e Krauss-Maffei Wegmann tra il 2021 e il 2025.


L’Esercito Ungherese al momento è dotato di BTR-80 di varie versioni, ricevuti in oltre 300 esemplari dalla Russia negli anni novanta del passato secolo. Parte di questi mezzi ha ricevuto un ammodernamento, nelle dotazioni NBC, mediche e per il recupero dei veicoli incidentati o fuori combattimento.

Il Lynx è un mezzo il cui peso è variabile dalle 34 alle 50 tonnellate a seconda dell’allestimento prescelto. L’equipaggio è costituito da 3 uomini mentre il vano da trasporto del KF41 è dimensionato per 8 fucilieri.

L’apparato motore è costituito alternativamente da propulsori da 750 hp o 1140 hp, con velocità massima tra i 65 ed i 70 km/h, mentre l’autonomia di combattimento è di 500 km.

Il Lynx KF41 è dotato di una torretta Lance 2.0 armata con cannoncino automatico Rheinmetall Wotan 35 da 35×228 mm, con rateo di fuoco pari a 200 colpi al minuto.

Foto Rheinmetall


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet