Il Pentagono torna a caccia di UFO


Il Pentagono sta organizzando una nuova task force per indagare sugli avvistamenti UFO che sono stati osservati negli ultimi tempi in diverse occasioni da aerei militari statunitensi. La creazione della Unidentified Aerial Phenomena Task Force, o UAPTF, continua uno sforzo iniziato negli ultimi anni per indagare su avvistamenti aerei inspiegabili incontrati dalle forze armate statunitensi.

Il Dipartimento della Difesa ha istituito l’UAPTF per migliorare la sua comprensione e ottenere informazioni sulla natura e le origini degli UAP. La missione della task force è rilevare, analizzare e catalogare gli UAP che potrebbero potenzialmente rappresentare una minaccia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Questo è quanto dichiarato ufficialmente dal Pentagono in una nota di pochi giorni fa.

Ufo, il Pentagono pubblica tre video di «fenomeni aerei non identificati»

Infatti, il Dipartimento della Difesa e i comandi militari prendono molto seriamente qualsiasi incursione di aerei non autorizzati sui campi di addestramento o nello spazio aereo designato ed esaminano ogni rapporto. Ciò include gli esami delle incursioni che sono inizialmente segnalate come UAP quando l’osservatore non è in grado di identificare immediatamente ciò che sta osservando.

La nuova task force sarà supervisionata dal Dipartimento della Marina e riferirà all’Ufficio del Sottosegretario alla Difesa per l’Intelligence e la Sicurezza. La Marina degli Stati Uniti è stata prescelta, avendo già guidato gli sforzi per esaminare fenomeni aerei non identificati poiché l’USN ha segnalato diversi incontri che coinvolgono i suoi velivoli.

Ad aprile, il Pentagono ha declassificato tre video catturati dai piloti della US Navy che sembrano mostrare oggetti volanti non identificati. Due dei video contengono membri del servizio statunitense che commentano la velocità con cui l’oggetto si muove, mentre un altro ipotizza che l’oggetto non identificabile potrebbe essere un drone. 

Il Presidente Donald Trump ha sollecitato il Pentagono a varare la nuova task force; infatti, pare che abbia mostrato una certo imbarazzo e preoccupazione, commentando uno dei video sottoposti alla sua attenzione. A giugno, il Comitato dei servizi di intelligence del Senato ha votato che il Pentagono, così come le Agenzie di intelligence, debbano fornire un’analisi pubblica degli incontri.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet