La Corea del Sud fa incetta di F-35, pronta a raddoppiare gli ordini


Secondo quanto riportato dai media locali la Corea del Sud sarebbe pronta a raddoppiare il numero di F-35 da acquistare dagli Stati Uniti di entrambe le versioni, a decollo convenzionale (A) per l’Aeronautica e verticale (B) per la Marina, nella Seconda Fase.

Seul ha aumentato più volte il numero di F-35 nel corso degli anni e l’inizio della costruzione di una portaerei da 30.000 tonnellate ha reso necessario, se non indispensabile, acquistare anche la variante -B.

Saranno dunque acquistati ulteriori 20 F-35A che sommati ai 60 già ordinati portano il totale a 80 F-35 nella variante a decollo convenzionale.

La priorità verrà però data all’acquisizione di 20 F-35B. L’acquisto di questi aerei era stato messo in discussione a causa, in primis, della differenza di prezzo rispetto alla versione -A ma con i piani di acquisizione di una unità portaerei è impossibile rinunciare alla variante a decollo verticale. L’unico aereo a possedere tali capacità sul mercato.

I progettisti della portaerei potranno dunque adattare al meglio la portaerei sulle specifiche dell’F-35B. Per ottenere però tutte le specifiche tecniche, anche quelle non di pubblico dominio, la Corea del Sud deve prima formalizzare il contratto. Prima vengono presi gli accordi, prima i progettisti potranno mettersi al lavoro.

I tempi sono comunque ampi. Entro la metà del prossimo anno il Ministero della Difesa eseguirà uno studio di fattibilità e l’acquisto dovrebbe essere formalizzato tra il 2021 ed il 2022. La programmazione della Marina prevede il completamento dell’unità attorno al 2030.

La Seconda Fase vede dunque passare da 20 a 40 il numero di F-35 ordinati da Seul.

La Prima Fase dovrebbe concludersi con la consegna di 40 F-35A entro la fine del prossimo anno, dopo di che si passerà alla fase due.

Immagine di copertina: An F-35A pilot assigned to the 388th Fighter Wing, Hill Air Force Base, Utah, prepares for takeoff at Los Llanos Air Base, Spain June 10, 2019, for participation in the Tactical Leadership Programme flying course. The iteration of the TLP provides an opportunity for fourth and fifth-generation aircraft to fly together and increase their overall ability to perform basic close air support, air interdiction and other critical flying skills. (U.S. Navy photo by Mass Communication Specialist 2nd Class Evan Parker)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet