La Spagna ordina 348 VCR Dragón 8×8


Il ministro della Difesa, Margarita Robles, ha presieduto la firma del contratto per la produzione di 348 veicoli da combattimento a ruote “Dragón” (VCR) 8X8, della durata di dieci anni.

Robles ha definito il contratto “una pietra miliare storica“, poiché “è essenziale per l’Esercito“, oltre a rappresentare un impegno per “una Forza Armata ben attrezzata e preparata“.

Favorirà la proiezione delle forze armate sulla scena internazionale“, ha sottolineato.

Il ministro ha anche indicato che questo contratto è un altro esempio dell’impegno assunto dal ministero per l’industria della difesa spagnola. “Comprendiamo che è essenziale e fondamentale, e non possiamo concepire un’Europa con sicurezza e difesa se non è con potere industriale”.

Infine, Robles ha voluto ringraziare le aziende partecipanti e il resto degli agenti coinvolti per la loro “disponibilità” a superare le difficoltà e portare avanti il ​​progetto.

Da parte sua, anche il Segretario di Stato alla Difesa, Esperanza Casteleiro, ha rivolto parole di ringraziamento ai presenti per il lavoro svolto fino ad oggi e ha sottolineato che questo programma “è essenziale per l’ammodernamento delle nostre Forze Armate e, nello specifico, per l’Esercito ”.

Per conto del Ministero della Difesa, il contratto è stato firmato dal Vice Direttore Generale per gli Approvvigionamenti della Direzione Generale degli Armamenti e dei Materiali, e da Tess-Defense SA, suo Direttore Generale.

All’evento hanno partecipato anche il capo di stato maggiore dell’esercito, il generale dell’esercito Francisco Javier Varela, il segretario generale per la politica di difesa, l’ammiraglio Juan Francisco Martínez Núñez e i rappresentanti delle quattro società che compongono Tess -Defence SA: Sapa Operations SL, Indra Sistemas SA, Escribano Mechanical & Engineering SL e Santa Bárbara Sistemas SA.

Con questa firma si intende raggiungere l’obiettivo del 70% di partecipazione dell’industria nazionale alla fase di sviluppo e produzione del VCR 8X8 e verrà gestita e mantenuta la Vehicle Design Authority, garantendo in futuro l’esecuzione del supporto per il suo ciclo di vita. Questo progetto nasce con una chiara vocazione all’export che permetterà all’industria spagnola della Difesa di posizionarsi a livello internazionale in un mercato altamente competitivo.

Il programma di acquisizione di veicoli blindati su ruote servirà a rinnovare l’attuale flotta di BMR e VEC dell’Esercito, fornirà ai nostri soldati maggiore sicurezza e protezione nelle loro missioni, migliorando le loro capacità di operare in scenari ad alta, media o bassa intensità. .

Questo sviluppo, interamente spagnolo, conferisce all’industria nazionale la sovranità tecnologica su un sistema strategico che rappresenta un fattore prioritario nel settore della Difesa in vista della sua proiezione, sia interna che esterna, favorendo lo sviluppo delle proprie industrie tecnologiche.

L’effetto moltiplicatore e innovazione ricadrà principalmente sulle comunità autonome delle Asturie, Madrid, Paesi Baschi e Andalusia, poiché è qui che si trovano gli stabilimenti delle industrie partecipanti. Ma il suo potenziale trainante genererà un’espansione dell’attività economica con un impatto diretto sulla creazione di occupazione qualificata in Spagna (circa 8.750 posti di lavoro tra diretti, indiretti e indotti durante la durata prevista dell’esecuzione del contratto).

Fonte e foto Ministero della Difesa Spagnolo
 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet