Durante la RIMPAC 2020 affondata l’ex USS Durham


Nel corso dell’esercitazione Rim of the Pacific (RIMPAC) 2020, navi ed aerei hanno partecipato all’affondamento della nave da carico anfibia dismessa ex USS Durham (LKA 114), il 30 agosto. La RIMPAC 2020 è la 27a esercitazione della serie iniziata nel lontano 1971.

L’esercitazione di affondamento (SINKEX) ha fornito alle unità partecipanti l’opportunità di acquisire competenza e fiducia nelle loro armi e sistemi attraverso un addestramento realistico che non poteva essere riprodotto dai sistemi di simulazione.

Le ex navi della Marina utilizzate nei SINKEX, denominate hulk, sono preparate in stretta conformità con i regolamenti prescritti e applicati dall’Agenzia per la protezione ambientale in base a un permesso generale che la Marina detiene, ai sensi del Marine Protection, Research and Sanctuaries Act.

Ogni SINKEX è tenuta ad affondare la nave in almeno 1.000 braccia (6.000 piedi) d’acqua e ad almeno 50 miglia nautiche dalla terra. Sono condotte indagini per garantire che le persone ed i mammiferi marini non si trovino in un’area in cui potrebbero essere danneggiati durante l’evento.

Prima di essere trasportata per la partecipazione a un SINKEX, ogni nave è sottoposta ad un rigoroso processo di pulizia, inclusa la rimozione di tutti i bifenili policlorurati liquidi (PCB), tutti i rifiuti, galleggianti materiali, materiali contenenti mercurio o fluorocarburi e elementi PCB solidi facilmente rimovibili. La nave destinata ad essere impiegata come bersaglio è ripulita dal combustibile e dagli oli presenti nei serbatoi e nelle tubazioni.

Un responsabile dell’ambiente, della sicurezza e della salute della Marina ed un supervisore della garanzia della qualità ispezionano il risanamento ambientale condotto in preparazione dell’uso di una nave in una SINKEX. Al termine della bonifica ambientale, il responsabile e il supervisore forniscono una certificazione firmata dell’opera in conformità ai requisiti EPA.

L’ex Durham era una nave da carico anfibia classe Charleston commissionata il 24 maggio 1969 e dismessa il 25 febbraio 1994.

Dieci nazioni, 22 navi di superficie, un sottomarino e circa 5.300 membri degli equipaggi partecipano alla edizione 2020 della RIMPAC dal 17 al 31 agosto nelle acque circostanti le isole Hawaii. Quest’anno l’esercitazione RIMPAC 2020 si svolge prevalentemente in mare, per garantire la sicurezza di tutte le forze militari partecipanti e della popolazione delle Hawaii, riducendo al minimo i contingenti a terra, trovando un equilibrio tra la necessità di esercitarsi contro i futuri avversari e la minaccia COVID-19.

Fonte e foto Commander, U.S. Pacific Fleet


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet