Nuova Delhi invia una nave nel Mar Meridionale Cinese e Pechino si infuria


La Marina Indiana avrebbe provveduto a dispiegare una delle sue navi principali nel Mar Cinese Meridionale, dopo lo scontro del 15 giugno scorso con le truppe cinesi dell’Esercito Popolare di Liberazione Cinese nella Valle di Galwan, nel corso del quale rimasero uccisi una ventina di soldati indiani.

INS Mumbai (D62) underway.jpg

Questa mossa ha sollevato la feroce opposizione di Pechino, in quanto da tempo la Cina considera il Mar Cinese Meridionale una sorta di bacino “privato”; tra l’altro , alla mossa indiana bisogna aggiungere la contemporanea presenza a largo di Taiwan dell’USS America (LHA-6) nel momento in cui la Marina Cinese sta eseguendo una serie di esercitazioni  in quattro aree lungo la costa continentale, dallo Shandong a nord all’isola di Hainan a sud.

USS America (LHA-6) F-35B loaded.jpg

Non solo; il cacciatorpediniere lanciamissili USS Halsey (DDG 97), classe Arleigh Burke, ha appena effettuato un transito di routine attraverso lo stretto di Taiwan. Il cacciatorpediniere Halsey è schierato in avanti nell’area operativa della 7a Fotta degli Stati Uniti a sostegno della sicurezza e della stabilità nella regione indo-pacifica.

TAIWAN STRAIT (Aug. 30, 2020) The Arleigh Burke-class guided missile destroyer USS Halsey (DDG 97) conducts a routine transit through the Taiwan Strait. Halsey is forward-deployed to the U.S. 7th Fleet area of operations in support of security and stability in the Indo-Pacific region. (U.S. Navy photo by Mass Communication Specialist 3rd Class Andrew Langholf)

Da notare, inoltre, che l’US Navy, insieme ad una decina di Paesi Alleati, sta concludendo l’esercitazione RIMPAC 2020 a largo delle isole Hawaii, in occasione della quale la Cina ha voluto lanciare ben quattro missili balistici con capacità antinave per ricordare la sua capacità di interdizione navale a lunghissimo raggio.

RIMPAC 2020

La nave da guerra indiana averebbe mantenuto i contatti costanti con la US Navy su piattaforme di comunicazione sicure, rimanendo aggiornata costantemente sullo stato del movimento delle navi militari di altri Paesi, solcanti quelle acque.

INS Delhi.jpg

Da notare che la Marina Indiana ha anche schierato le sue navi lungo lo stretto di Malacca vicino alle isole Andamane e Nicobare; è uno snodo di estrema importanza in quanto verte sulla rotta che la Marina Cinese percorre per entrare nell’area dell’Oceano Indiano, nonché è una delle principali rotte commerciali essenziali per l’economia cinese. Pertanto, la presenza indiana in quelle acque è assolutamente necessaria per tenere sotto controllo qualsiasi attività navale cinese.

Infatti, la Marina Indiana ha svolto esercitazioni aeronavali a largo di Andamane, ivi schierando anche i caccia bombardieri imbarcati MiG-29K ed ha partecipato ad attività addestrative congiunte con l’US Navy.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet