Caccia russo viola lo spazio aereo danese


Nel tardo pomeriggio di venerdì 28 agosto, un bombardiere B52 dell’Aeronautica Militare degli Stati Uniti è stato intercettato da un caccia Su-27 russo nello spazio aereo internazionale sul Mar Baltico. 

L’intercettazione è avvenuta mentre il bombardiere B52 si stava avvicinando nello spazio aereo danese nelle vicinanze dell’isola di Bornholm. Il Su-27 russo, in volo da Kaliningrad, ha seguito il B52 fino allo spazio aereo danese sull’isola, commettendo una significativa violazione dello spazio aereo di una nazione NATO. 

“Questo incidente dimostra la mancanza di rispetto della Russia per le norme internazionali e per lo spazio aereo sovrano di una nazione alleata. Restiamo vigili, pronti e preparati a proteggere lo spazio aereo della NATO 24 ore su 24, 7 giorni su 7 ”, ha affermato il generale Jeff Harrigian, comandante del Comando aereo alleato della NATO.

Gli aerei danesi in stato di Quick Reaction Alert sono stati lanciati per contrastare la violazione, tuttavia il caccia russo è tornato indietro prima dell’intercettazione. I jet danesi sono rimasti in volo e di pattuglia per proteggere la sovranità dello spazio aereo danese.

L’intrusione non autorizzata dello spazio aereo sovrano è una significativa violazione del diritto internazionale. L’incidente di venerdì è il primo di questo tipo da diversi anni e indica un nuovo livello di comportamento provocatorio russo.

Il bombardiere B52 stava prendendo parte all’attività di addestramento pianificata a lungo “Allied Sky”, nel corso della quale bombardieri B52 hanno sorvolato tutti i 30 Paesi membri della NATO in un solo giorno, accompagnati e addestrati da circa 80 aerei da combattimento provenienti da tutta l’Alleanza.

Fonte e foto NATO Allied Air Command


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet