Un caccia cinese Sukhoi Su-35 sarebbe stato abbattuto dalla difesa aerea di Taiwan


I social network di Taiwan riportano la notizia di un presunto abbattimento di un caccia Sukhoi Su-35 in dotazione all’Aeronautica dell’Esercito Popolare di Liberazione Cinese da parte della difesa aerea dell’isola di Taiwan.

china plane

L’aereo in questione, dopo l’ingaggio, si sarebbe schiantato nella regione del Guangxi, una regione costiera autonoma nel sud della Cina, al confine con il Vietnam, dopo aver sorvolato lo stretto di Taiwan e il Mar Cinese Meridionale.

Il pilota cinese sembrerebbe essere rimasto seriamente ferito.

Secondo fonti non ufficiali di Taiwan, l’aereo cinese sarebbe stato ingaggiato dalla difesa antiaerea di Taiwan dopo aver violato ripetutamente lo spazio aereo dell’isola senza autorizzazione. Infatti, dopo l’ennesimo sorvolo, sarebbe entrato in azione il sistema MIM-104 Patriot della difesa antiaerea di Taiwan.

Peraltro, al momento né Pechino, né Taiwan confermano l’avvenuto abbattimento.

Quello che è certo è che le Forze Armate di Taiwan sono da giorni al massimo livello di stato d’allarme per affrontare qualsiasi tipo di atteggiamento aggressivo della Cina, la quale sta svolgendo tutta una serie di esercitazioni tra il Mar Cinese Meridionale e lo Stretto di Formosa (o di Taiwan). Negli ultimi tempi le minacce verbali di Pechino di riannettere Taiwan anche con la forza sono aumentate esponenzialmente all’aumento della pressione militare sull’isola. Taiwan, da parte sua, ha reagito incrementando le esercitazioni, aumentando il ritmo di dispiegamento di sistemi di difesa missilistici in grado di contrastare un’eventuale invasione dal mare e dal cielo. Inoltre, Washington, grande protettrice di Taiwan, ha dato il via libera ad una sorta di riarmo dell’isola “nazionalista”, concedendo l’ammodernamento dei caccia bombardieri F-16 che saranno portati all’ultima versione V, nonché carri armati M1A2 ed altro materiale che può fare la differenza in caso di guerra. La stessa Washington conduce sempre più spesso esercitazioni nelle acque attorno a Taiwan e “mostra bandiera” nello Stretto di Taiwan con le navi dell’US Navy e con passaggi aerei di bombardieri strategici Boeing B-52H con base a Guam.

La Cina nel novembre 2015 siglò con la Russia un accordi del valore di 2 miliardi di dollari per la fornitura di 24 caccia bombardieri avanzati Sukhoi Su-35 per la People’s Liberation Army Air Force. All’epoca si trattò del primo contratto di vendita all’estero del potente caccia bimotore russo.

Paradossalmente, nonostante i pessimi rapporti tra la Cina e l’isola, Taiwan rappresenta uno dei principali investitori nella regione autonoma del Guangxi. Infatti, con il Guangxi interagiscono più di un migliaio di startup taiwanesi con quasi 5 miliardi di dollari di esportazioni. La cooperazione tra Guangxi e Taiwan è, principalmente, nel settore manifatturiero, delle industrie elettroniche ad alta tecnologia, dell’agricoltura, delle risorse energetiche ed anche del turismo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet