“Tempesta Perfetta” per l’Aeronautica Militare


Lo scorso 3 settembre si è conclusa l’esercitazione complessa ” Tempesta Perfetta” che ha visto impiegati presso il 32° Stormo di Foggia-Amendola, i più moderni assetti dell’Aeronautica Militare.

Infatti, nel corso dell’esercitazione sono stati impiegati ben quattordici velivoli tra F-35A, Eurofighter F-2000, G550 CAEW e MQ-9 Predator, ricalcando l’esercizio addestrativo precedentemente svolto nel corso del primo semestre dell’anno corrente.

L’obiettivo di “Tempesta Perfetta” è stato proseguire il processo di integrazione tra piattaforme di 4a e 5a generazione, lavorando sulle TTPs (Tactics, Techniques, Procedures) e sfruttando al meglio l’interoperabilità dei diversi velivoli anche attraverso l’impiego di assetti RPAS (Remotely Piloted Aircraft Systems).

Gli Stormi 4°, 36° e 37° hanno provveduto a schierare presso la base di Foggia-Amendola cinque velivoli Eurofighter F-2000 impiegati in attività con profili di missione Swing Role, sia “lavorando” a stretto contatto con gli F-35A individuando bersagli a terra nella Offensive Counter Air (OCA), sia mantenendo la superiorità aerea, ingaggiando anche bersagli lenti rappresentati dagli MQ-9 Predator.

Tutta l’attività addestrativa è stata super visionata dal G550 CAEW (Conformal Airborne Early Warning), messo a disposizione dal 14° Stormo, che ha svolto missioni di comando e controllo tattico (C2) e di AEW-BM&C (Airborne Early Warning, Battlefield Management & Communication).

Lo scenario addestrativo complesso ha visto la simulazione della protezione dei vari obiettivi con sistemi missilistici Surface to Air Missiles (SAM) e la presenza di velivoli ostili nel ruolo di Red Air.

Fonte e foto Aeronautica Militare



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet