Mega magnete da 80 tonnellate lascia La Spezia per la Russia


Un nuovo magnete altamente sofisticato, 8 metri in lunghezza, 5,8 metri di diametro e 80 tonnellate di peso, ha lasciato lo stabilimento di ASG Superconductors di La Spezia per raggiungere il Joint Institute for Nuclear Research (JINR) a Dubna, Russia.

La costruzione del magnete è iniziata nel 2017 ed è terminata quest’anno dopo la conclusione dei test grazie al prosieguo delle attività in pieno rispetto della normativa per il contenimento della diffusione del Covid-19.

Il mega magnete

Il gigantesco manufatto prende il nome di Multi Purpose Detector Magnet (MPD) ed è formato da un singolo solenoide lungo 8 metri e con un diametro di 5,8 metri. Si tratta di uno dei più grandi costruiti dalla ASG nello stabilimento della Spezia dove sono in costruzione i magneti per il reattore sperimentale ITER.

Il superconduttore lavorerà ad una temperatura di 4 Kelvin, solamente quattro gradi al di sopra dello Zero Assoluto (-273°C).

La costruzione ha richiesto il superamento di diverse sfide progettuali non solo per le dimensioni ma anche per le strettissime tolleranze e per l’accoppiamento dei materiali. Le diverse fasi sono state caratterizzate da altissime competenze a partire dalla produzione del magnete stesso con il calcolo delle forze magnetiche ai calcoli criogenici e strutturali fino allo sviluppo di attrezzature ad hoc.

Il trasferimento, avvenuto nel cuore della notte, ha visto il magnete essere trasportato in un “contenitore” dal peso di 30 tonnellate dallo stabilimento fino al porto dove verrà imbarcato. Dal Porto della Spezia navigherà fino a San Pietroburgo dove sarà trasferito su una seconda nave che risalirà il fiume fino a raggiungere la città di Dubna.

La sua “missione”

L’MPD verrà impiegato all’JINR presso il NICA (Nuclotron-based Ion Collider Facility) per studiare la collisione degli adroni (una particella subatomica composta da quark o da quark e antiquark, legati dalla forza nucleare forte), elettroni e protoni.

Oltre all’MPD al laboratorio NICA verranno forniti i sistemi di alimentazione, sistemi criogenici e di controllo in accordo con l’acquirente per consentire un impiego sicuro del sistema.

Un magnete simile è stato prodotto da ASG Superconductors per il CERNA di Ginevra dove ha contribuito alla scoperta del Bosone di Higgs nel 2012.

ASG Superconductors

L’ASG Superconductors è un gruppo industriale che si occupa della progettazione e realizzazione di magneti convenzionali e superconduttivi per la ricerca nella fisica delle alte energie e della fusione termonucleare, sistemi criogenici, cavità risonanti, etc.

Il recente riordino ha conferito all’impresa genovese la massima autonomia e flessibilità operativa. E’ composta da tre unità: Columbus mgb2 (Genova), Magnets & Systems (Genova e La Spezia), Paramed mri (Genova Campi).

Il gruppo è controllato da HOFIMA S.p.A e Luleo SA in partecipazione paritaria.

L’impianto ASG spezzino nasce sull’aerea che un tempo ospitava la fabbrica di elettrodomestici San Giorgio situato nelle immediate vicinanze della Centrale Termoelettrica “Montale” di ENEL Produzione e del complesso Leonardo e MBDA.

MDP sul sito del programma NICA: qui

Comunicato stampa di ASG: qui

Brochure dell’azienda: qui

Foto: ASG Superconductors e NICA


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet