Nuovi veicoli cingolati per i Korps Mariniers


Dal 2024 i Korps Mariniers inizierà a ricevere 124 nuovi veicoli cingolati.

Tali nuovi mezzi andranno a sostituire parte dei veicoli Bandvagn 206 e Viking oggi in uso. Lo ha riferito alla Camera dei Rappresentanti la Sottosegretaria di Stato Barbara Visser.

Een Bandvagn 206 D6 in het water met op achtergrond een besneeuwd landschap.

I Bv 206 ed i Viking sono ora in uso con il Korps Mariniers. I nuovi mezzi saranno leggermente corazzati e dovranno essere impiegabili in condizioni estreme, come sulla neve e nei terreni difficili da superare. Dovranno avere almeno la mobilità sul terreno dei veicoli attuali.

I Paesi Bassi collaborano con la Germania, il Regno Unito e la Svezia nell’acquisizione di questi nuovi veicoli. Ciò è dovuto al memorandum d’intesa sulla cooperazione multinazionale sui veicoli ogni terreno che è stata sottoscritto l’anno scorso. Questi Paesi vogliono anche sostituire il BV-206 nello stesso periodo dei Paesi Bassi. La Svezia sta coordinando questo progetto.

Saranno acquistati 124 unità, per un importo compreso tra 100 e 250 milioni di euro e le consegne iniziate nel 2024 dovrebbero terminare entro il 2027. Questo programma rientra nel bilancio degli investimenti del Ministero della Difesa. Inoltre, un’opzione è inclusa nel contratto per i veicoli aggiuntivi. In tal caso, i costi supereranno i 250 milioni di euro.

Een Viking passeert een waterloop tijdens de missie in Tsjaad in 2008.

Inoltre, ci sono piani per sostituire i restanti veicoli BV-206 e Viking. Questo dovrebbe essere fatto con i più piccoli veicoli di pattuglia All Terrain.

Il Bandvagn 206 è stato commissionato dal Ministero della Difesa negli anni ’80. Inizialmente, sono stati acquistati 156 veicoli, di cui 127 sono stati modernizzati nel corso degli anni per poter durare almeno fino a quest’anno. Il Viking Bandvagn S10 è stato acquistato in 73 esemplari in sostituzione parziale del BV-206 D6.

Fonte e foto Ministero della Difesa dei Paesi Bassi

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet