Almeno 6 missili intercettati in Iraq diretti su truppe americane


Almeno sei missili, indirizzati nella zona dell’Aeroporto Internazionale di Erbil in Iraq, sono stati intercettati mercoledì sera prima che colpissero le truppe statunitensi.

Secondo il comunicato, del Ministro degli Esteri curdo, i missili sono stati intercettati alla 20:30 locali senza causare alcun danno.

Due ufficiali curdi hanno riferito che alcuni missili hanno colpito il quartier generale di un partito iraniano-curdo d’opposizione messo al bando in Iran.

I “vettori” sarebbero stati lanciati da un camion nelle vicinanze di Bartella, a sud di Erbil nella provincia di Nineveh, che è sotto il controllo della Brigata 30 delle Forze Popolari Motorizzate. La brigata è composta da uomini di etnia Shabak supportati dall’Iran.

Il Colonnello Wayne Marotto, portavoce dell’operazione Inherent Resolve, ha confermato che l’attacco non ha sortito alcun danno o ferito alcun soldato.

La zona attorno all’aeroporto di Erbil era un obiettivo dei missili iraniani nell’attacco a seguito dell’uccisione del Comandante Soleimani a gennaio 2020.

Il tweet

Immagine di copertina: U.S. Soldiers unload sandbags from the back of a semi-truck at Erbil Air Base in the Kurdistan Region of Iraq, April 16, 2020. (U.S. Army photo by Spc. Angel Ruszkiewicz)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet